LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MOLISE: reperti archeologici scavati a a Piano Fusaro custoditi in uno scantinato a Venafro
dì Danìlo Santone
02-AGO-2005 Il Quotidiano, Molise




SAN PIETRO AVELLANA. Un ritrovamento che pone San Pietro Avellana quale punto di riferimento per l'archeologia relativa ad un'epoca ben determinata. Le ventiquattro tombe di epoca Italica e la splendida strada lastricata di età Romana rinvenute in località Piano Fusaro durante lo scavo di un metanodotto sono la conferma che il territorio sanpietrese rappresenta uno dei capisaldi storico-archeologici dell'alto Molise. Questo ritrovamento potrebbe però subire analoga sorte di quelli precedenti. Infatti i reperti rinvenuti - quarantotto cassette contenenti vasellame, ossa, pugnali, fibule ed anelli -sono in attesa di trovare una sede definitiva, che però potrebbe non essere il Museo di San Pietro Avellana.

Tale preoccupazione viene sollevata dai membri della locate Associazione Culturale "Ad Pyr" che sperano in una valorizzazione Iocole delle emergenze archeologiche rinvenute.
Tutto il materiale è stato consegnato alla Soprintendenza del Molise che ha provveduto a sistemarlo in un deposito di Venafro.
"Quel materiale deve essere portato nel Museo di San Pietro Avellana - dicono decisi dall'Associazione Ad Pyr - idoneo a conservare e valorizzare i reperti finora rinvenuti.

Siamo preoccupati perché potrebbero ripetersi le stesse cose del passato quando, per trascuratezza ed indifferenza, è stato portato altrove tutto ciò che qui era stato rinvenuto. A tal proposito la cittadinanza sanpietrese è impegnata perché queste scoperte possano essere tutelate e valorizzate in loco attraverso la creazione di una zona archeologica inserita in un ampio progetto di Parco.

I costi per concretizzare il tutto - dicono ancora dall'Associazione — sono certamente più bassi di ciò che si spenderebbe per chiudere lo scavo, così come intende fare la Soprintendenza.

Ci auguriamo che non si prosegua come nel passato quando, per indifferenza, superficialità e trascuratezza di chi doveva tutelare tali ritrovamenti si è volutamente ignorato il prezioso patrimonio archeologico rinvenuto qui a San Pietro. Questa volta tutte le istituzioni,a vario livello, hanno l'obbligo, oltre che la responsabilità, di tutelare e valorizzare la scoperta senza nascondersi dietro le scuse più banali. È tempo di impegnarsi di fronte alla cittadinanza locale - dicono perentori i membri del sodalizio - facendo in modo che questo nostro patrimonio storico ed archeologico costituisca finalmente un vanto per tutti noi sanpietresi"



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news