LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SALVIAMO IL MUSEO NAZIONALE DARTE ORIENTALE DI PALAZZO BRANCACCIO DALLA CHIUSURA!

Ancora una volta il Governo italiano penalizza la cultura e larte perpetrando lennesimo delitto ai danni del patrimonio artistico del Paese.

Infatti, il Ministero dei Beni Culturali vuole chiudere il Museo Nazionale d'Arte Orientale istituito nel 1957 nella sede - situata nel cuore della citt di Roma - di Palazzo Brancaccio, che custodisce la pi importante raccolta di arte orientale italiana. Negli anni 90 i lavori per la messa a norma dell'edificio, che sono costati circa 2 miliardi, hanno riportato alla luce affreschi e arredi occultati nel tempo e hanno visto il recupero architettonico del palazzo, "bene monumentale" esso stesso e cornice ideale per la collezione orientale.

I circa 4o.ooo oggetti ivi conservati provengono da un'area vastissima che si estende dall'India al Giappone dalla Cina alla Corea, beni di importanza eccezionale nell'ambito nazionale ed europeo sia per il numero che per la qualit e variet delle opere a cui recentemente si sono aggiunti preziosi reperti provenienti dal Tibet e dal Nepal di inestimabile valore. Nel complesso si tratta di una collezione essenzialmente archeologica che abbraccia un arco di tempo che va dal III millennio a.c. ad oggi: statue di Buddha, Bodhisattva, rilievi dellarte del Gandhara con gli episodi della vita del Maestro Tali beni sono strettamente connessi alla storia della ricerca scientifica italiana in Asia nonch alla vita e all'opera di Giuseppe Tucci (1894-1984) l'insigne orientalista noto a livello internazionale i cui eredi hanno donato al Museo lintera collezione.

Il Ministero dei Beni Culturali (MIbact) invece di promuovere questo patrimonio - che potrebbe essere, se ben gestito e valorizzato, grande fonte di reddito per lItalia e gli italiani - ha deciso di spostare il Museo dalla sua sede originaria nel cuore del quartiere Esquilino negli spazi inevitabilmente ristretti di altre strutture allEUR, collocando solo una minima parte della collezione e quindi smembrandola definitivamente.

In qualsiasi altra Nazione questo patrimonio unico sarebbe tutelato e adeguatamente valorizzato con grossi rientri economici, mentre lo Stato Italiano sceglie di non adoperarsi al tal fine, malgrado abbia un numero sproporzionato di dirigenti tra i meglio retribuiti in Europa (basti pensare che un Dirigente di prima fascia percepisce uno stipendio quasi pari a quello del Presidente della Repubblica).

Condividi questo appello per evitare lennesimo atto perpetrato contro il patrimonio artistico e culturale del Paese!
Questa petizione sar consegnata a:

Ministro dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo
Dario Franceschini

https://www.change.org/p/dariofrance-salviamo-il-museo-nazionale-d-arte-orientale-di-palazzo-brancaccio-dalla-chiusura?recruiter=58355989&utm_source=share_petition&utm_medium=email&utm_campaign=share_email_responsive&utm_term=petition_signer_receipt


news

15-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 luglio 2018

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

Archivio news