LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Puglia. Lo Stato d via cento immobili (quindici in Puglia) per lo slow travel
Francesco Strippoli
Corriere del Mezzogiorno - Bari 2/7/2017

Il Demanio li affider in gestione ai privati che li utilizzeranno in chiave di turismo lento

Ci sono quindici immobili di propriet pubblica in Puglia che chiedono di essere adottati a scopo turistico. Non a favore del flusso massiccio dei vacanzieri, ma per il turismo lento e meditativo che si snoda lungo i percorsi ciclopedonali e gli itinerari storico-religiosi (come la via Francigena). Gli esperti lo chiamano slow travel, viaggiare lento. Richiama ormai una certa attenzione perch praticato da un numero sempre maggiore di appassionati. LAgenzia nazionale del demanio con la collaborazione dei ministeri dei Beni culturali e delle Infrastrutture ha promosso un progetto che si chiama Cammini e Percorsi e che mira al recupero di 103 immobili in tutta Italia, la cui propriet fa capo a vari istituzioni pubbliche (Stato, Anas, enti locali eccetera).

Lidea, molto semplice, di affidare il loro uso a chiunque sia in grado di riutilizzarli in chiave di turismo lento affinch diventino luoghi di sosta, oppure di svago, permanenza, relax, centro benessere, punto di informazione, perfino officina per le bici. Sono due le modalit con cui lAgenzia del demanio intende mettere questi immobili a disposizione degli interessati: a) la concessione gratuita (per 9 anni + eventuali altri 9) a favore di imprese, cooperative o associazioni formate in prevalenza da soci sotto i 40 anni di et; b) la concessione di valorizzazione da affidare a privati che siano in grado di sostenere importanti costi di investimento per il recupero degli immobili. Qui laffidamento pu andare da 6 a 50 anni: si tratta di interventi pi costosi o per edifici pi grandi e per i quali si ipotizza una cospicua disponibilit di risorse finanziarie. Lo scopo per lAgenzia del Demanio, in tutti i casi, il recupero funzionale degli edifici. Dopo una fase di consultazione pubblica (sul sito web dellAgenzia del demanio) terminata il 26 giugno, gi nelle prossime settimane saranno emanati i primi bandi per i singoli, le associazioni o le imprese che chiedano lottenimento delle concessioni. Come detto saranno 103 questanno, poi altri cento nel 2018 e un centinaio ancora nel 2019. Per la prima annualit, la Puglia mette a disposizione quindici immobili. Lungo la via Francigena (da Aosta a Lecce), si contano un paio di ex ostelli della giovent a Bari e Brindisi, una palazzina di fine Settecento e una scuola rurale a Barletta, una ex locanda a Margherita di Savoia, un locale nel centro storico di Corato, una casina di campagna e un fabbricato urbano a Ruvo. Cinque sono gli immobili che si trovano lungo la ciclovia che segue il percorso dellacqua imbrigliata dallAcquedotto pugliese, dalla Campania alla Puglia: un casello ferroviario a Toritto e un altro a Grumo Appula, due complessi rispettivamente di otto e nove trulli a Fasano, una masseria a Ugento. Infine, ci sono due immobili (una masseria a Mottola e un casello ferroviario ad Altamura) lungo lantica Via Appia tra Roma e Brindisi.

La Puglia commenta il direttore generale dellAgenzia del demanio Roberto Reggi una regione che ha un enorme potenziale, sia per la bellezza dei suoi paesaggi sia per la ricchezza delle sue tradizioni storico-culturali. I 15 immobili che abbiamo individuato, gi nella fase della consultazione pubblica, hanno suscitato un grande interesse. Il nostro progetto si propone di sostenere il turismo lento, quindi assolutamente coerente con il percorso di attenzione e valorizzazione del territorio che la Puglia ha gi intrapreso.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news