LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Riqualificazione pi vicina per i centri storici minori
29-07-2005 Il sole 24 ore




ROMA ■ Promuovere la riqualificazione di porzioni dei centri storici individuate dai comuni, attraverso il coinvolgimento dei privati, con il concorso di un fondo statale di 75 milioni di euro destinato alla realizzazione di opere pubbliche in quelle stesse zone.
questa la finalit del disegno di legge per il recupero dei centri storici dei comuni di dimensioni medie e piccole che, dopo aver ottenuto nei giorni scorsi il via libera dalla Camera, sar esaminato al Senato, dalla Settima (Beni culturali) e
dalla Tredicesima commissione (Lavori pubblici), subito dopo la pausa estiva per l'approvazione definitiva. Nel merito, viene istituito un fondo nazionale che per ciascuno degli anni 2005, 2006 e 2007 avr una dotazione di 25 milio-
ni di euro. La somma verr destinata alla realizzazione di opere pubbliche (o di interesse pubblico) all'interno dei centri storici, come la manutenzione straordinaria dei beni pubblici, il miglioramento dei servizi urbani, gli interventi di consolidamento statico e antisismico degli edifici storici. A regime, dal 2008, il fondo sar rifinanziato individuando meccanismi pluriennali di spesa. Saranno i comuni ad individuare all'interno del perimetro dei centri storici e negli insediamenti urbanistici, zone di particolare pregio dal punto di vista della tutela dei beni architettonici e culturali, dove
realizzare gli interventi integrati. Sono escluse dal provvedimento le aree metropolitane, mentre un terzo dei finanziamenti riservato a riqualificazioni da realizzare in Comuni fino a 5mila abitanti. Per questi piccoli comuni, con un decreto del ministro delle Infrastnitture, di concerto con il ministro per i Beni culturali (da emanare entro 3 mesi dall'entrata in vigore della legge), sono individuati gli insediamenti ai quali assegnare il marchio di "borghi antichi" d'Italia.
I privati, dal canto loro, si ritiene saranno incentivati ad intervenire potendo anche contare sulla detrazione fiscale del 36% sulle ristrutturazioni edilizie e sull'aliquota Iva ridotta al 10% per interventi di manutenzione.
L'obiettivo del fondo statale quello di agire da moltiplicatore di risorse spiega il primo firmatario del Ddl, Tino Iannuzzi (Margherita) favorendo il coinvolgimento dei privati. Grazie ai vantaggi legati alla riqualificazione dell'area compiuta con investimenti pubblici, infatti, siamo convinti che i privati saranno spinti a ristrutturare gli immobili potendo gi beneficiare degli incentivi fiscali.
II disegno di legge che passa all'esame del Senato unifica i Ddl presentati in precedenza da Margherita, Ds e An. Abbiamo dato una risposta legislativa al tema della riqualificazione dei centri storici aggiunge Iannuzzi attraverso uno strumento innovativo, quale l'intervento integrato pubblico-privato.
G.POG.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news