LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

II belpaese punta su arte e paesaggio per uscire dalla crisi
30-07-2005, Europa



APPROVATA IN PRIMA LETTURA ALLA CAMERA UNA PROPOSTA PER LA VALORIZZAZIONE DELL'ITALIA DEI CENTRI MINORI

MARCO INNOCENTE FURINA
I borghi liguri sospesi tra cielo e mare, i presepi d'Abruzzo persi fra i monti delI’Appennino, le suggestioni normanne e arabe dei centri marini del sud, i gioielli medioevali incastonati fra gli ulivi della Toscana e dell Umbria, le fantasie barocche di Sicilia e di Puglia, i paesi "etruschi" stretti sulla loro fragile base di tufo in Tuscia.

È un universo da scoprire l'Italia dei centri minori.

Un grande patrimonio d'arte e bellezza non ancora conosciuto come meriterebbe. Soprattutto una risorsa da valorizzare per rilanciare il turismo e l'economia del nostro paese.

Sono questi gli obiettivi cui mira il ddl per il recupero e la valorizzazione dei centri storici presentato da tutto il gruppo della Margherita lo scorso dicembre.

Il testo ha raccolto l’apprezzamento di tutte le forze politiche e, lo scorso 21 luglio, è stato approvato, praticamente all’unanimità, in prima lettura alla camera dei deputati.


La proposta di legge prevede la creazione, presso il ministero dell’economia, di un fondo nazionale per la riqualificazione dei centri storici a cui sono assegnati 75 milioni di euro da spendere in tre anni, un terzo dei quali riservati ai centri fino a cinquemila abitanti.
Dallo stanziamento sono comunque escluse le aree metropolitane e i capoluoghi.

«Questo è un provvedimento innovativo», dice Tino Iannuzzi, dirigente nazionale per le infrastrutture della Margherita e primo firmatario della proposta di legge.

«Per la prima volta non si prevede un intervento a pioggia, assistenziale. I comuni —spiega il deputato di - dovranno prima individuare, all'interno dei centri storici, aree di particolare pregio storico-artistico da riqualificare. E successivamente, potranno accedere ai finanziamenti previsti dalla legge, solo presentando un progetto di intervento di riqualificazione che preveda la partecipazione anche dei privati. Vogliamo stimolare la creatività e le capacità dette amministrazioni locali favorendo l'incontro pubblico-privato oramai sempre più strategico». E per convincere i privati a investire bisognerà presentare dei progetti necessariamente convincenti. «Non deve essere l'ennesima elemosina», sottolinea Iannuzzi.
Dal canto loro i privati saranno incentivati a impegnarsi economicamente. Grazie a una norma che risale al governo Prodi, potranno detrarre fino al 36 % dell’Irpef sulle spese sostenute. La proposta, dunque, mira a rafforzare quel circuito basato sulle eccellenze, le risorse e i talenti italiani: il paesaggio, l'arte, l’enogastronomia, l’artigianato, i prodotti tipici. In breve: la qualità della vita che rende unico il nostro paese. Un patrimonio difficilmente insidiabile anche nell’epoca della globalizzazione.

«Questa proposta non è un episodio isolato - prosegue Iannuzzi - ma vuole essere un tassello di una politica generale di salvaguardia e rilancio delle nostre peculiarità vincenti e della creazione di un sistema-paese orgoglioso e cosciente dei propri punti di forza. In questa direzione si inserisce l'attribuzione della denominazione di "borgo antico d'Italia" per quei comuni sotto i cinquemila abitanti che accedono al finanziamento».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news