LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

AQUILEIA - La cultura pi forte dell'Isis Palmira sar ricostruita
di Cinzia Lucchelli
29 giugno 2017 IL MESSAGGERO VENETO

AQUILEIAUna mostra per rinnovare l'attenzione verso l'arte ferita, anche in nome di dialoghi culturali mai sopiti. Si chiama "Volti di Palmira ad Aquileia" la prima esposizione in Europa dedicata alla citt siriana dopo le distruzioni dell'Isis e rimarr aperta dal 2 luglio al 3 ottobre al Museo archeologico nazionale della citt friulana. Ieri, a Roma, la presentazione con la partecipazione, tra gli altri, del ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, del presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e del presidente della Fondazione Aquileia, Antonio Zanardi Landi. Cuore dell'esposizione sono sedici pezzi originari di Palmira, alcuni dei quali riuniti per la prima volta dopo la loro dispersione nelle collezioni occidentali, e una decina di opere conservate nel museo della citt friulana. Un accostamento voluto per dimostrare come, pur nella distanza geografica e stilistico-formale, un medesimo sostrato culturale accomuni le due citt. I visitatori potranno ammirare, tra l'altro, i reperti provenienti dai Musei Vaticani, come la raffinata testa di un sacerdote di Bel. Tra i volti di Palmira anche commercianti o funzionari, riconoscibili da un foglietto di papiro nella mano sinistra, e cinque dame con vestiti, acconciature e gioielli eleganti. Le meraviglie archeologiche di Palmira - ha detto Debora Serracchiani - devono essere un patrimonio e una memoria comune dell'umanit, dobbiamo preservarle e ricostruirle laddove sono state distrutte dagli attacchi terroristici. A questo proposito suonano consolanti le parole dell'archeologo Paolo Matthiae, fra i maggiori esperti al mondo, secondo cui larga parte delle rovine della citt siriana potr essere recuperata. Il vasto sito archeologo non stato polverizzato - ha detto - Solo il 20-30% danneggiato gravemente, purtroppo si tratta di eccellenze, come il tempio di Bel. Ad ogni modo, sia con i metodi tradizionali, sia con l'uso di avanzate tecnologie ripristinare il sito anche al 98% potr essere possibile. La mostra una nuova tappa del percorso di archeologia ferita che la Fondazione Aquileia ha cominciato nel 2015, con il Polo museale del Friuli Venezia Giulia, per far conoscere quanto accade nelle nazioni teatro di distruzioni e violenze causate da fondamentalismo e terrorismo, presentando al pubblico opere provenienti da quei luoghi. Un percorso del quale Serracchiani, che ha ricordato l'uccisione del direttore delle antichit di Palmira, Khaled al-Asaad, per essersi rifiutato di collaborare con i terroristi, si detta particolarmente soddisfatta. Questo il terzo appuntamento, dopo quelli del Museo del Bardo di Tunisi e del Museo archeologico nazionale di Teheran, - ha spiegato - che pone l'attenzione su un tema delicato, ampliando la conoscenza sul patrimonio archeologico dell'umanit. Non a caso l'esposizione si tiene ad Aquileia, da sempre crocevia multiculturale, luogo di incontro e dialogo delle genti. Allargando l'orizzonte Il ministro Franceschini ha ribadito come iniziative come questa si inseriscono nelle strategie che il nostro Paese ha deciso di imboccare sul tema della diplomazia culturale a livello internazionale. La mostra, curata da Marta Novello e Cristiano Tiussi, sar visitabile dal marted alla domenica dalle 8.30 alle 19.30. Il costo del biglietto intero di 6 euro, 3 euro per il ridotto.




news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news