LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Terrorismo: allerta in Toscana. Misure di sicurezza rafforzate in luoghi d'arte porti e aeroporti
Tommaso Strambi
Nazione, 31 luglio 2005

DOPO l'allarme del ministro Pisanu sale il livello d'attenzione in un territorio che vanta monumenti di fama mondiale, scali internazionali di primaria importanza e strutture militari come Camp Darby

Decine di obiettivi nel mirino

FIRENZE Circostanze e indirizzi convergenti ci inducono a considerare possibile un attentato nel nostro Paese. Il ministro degli Interni Giuseppe Pisanu pesa sempre le parole prima di fare una dichiarazione ufficiale. Per questo quando l'altro giorno, uscendo dal Consiglio dei ministri che ha dato il via libera al piano sicurezza predisposto dagli uomini del Viminale, ha parlato di un rischio elevato, in tutta la penisola scattata la massima allerta. Anche in Toscana e in provincia di La Spezia. La presenza di monumenti di fama mondiale ma anche di porti e aeroporti di rilevanza in-lernazionale. rendono il nostro territorio uno degli obiettivi pi sensibili a livello nazionale. E poi non dobbiamo dimenticare che. nel recente passato, le forze dell'ordine hanno individuato nel nostro territorio islamici legati con cellule terroristi che. Come nel caso dell'imam della moschea di Sorgane a Firenze. Mahamri Rashid. arrestato perch ritenuto capo di un gruppo che aveva il compito di arruolare kamikaze.
Cos i prefetti delle citt toscane e di La Spezia hanno deciso di intensificare i controlli. Ma qual la mappa del rischio in Toscana? Quali gli obiettivi sensibili?
Firenze
Sono numerosi i luoghi considerati a rischio presenti nel capoluogo. Tra questi la Galleria degli Uffizi, Palazzo Vecchio e la cattedrale di Santa Maria del Fiore, ma anche le stazioni di Santa Maria Novella e di Campo di Marte. Nonch i consolati americano e inglese. Edifici e luoghi in cui nei giorni scorsi sono stati intensificati i controlli e adottate misure di prevenzione come la rimozione, dei cestini dei rifiuti presenti nell'atrio della stazione e lungo i biliari, possibili nascondigli di bombe. Mentre nei prossimi giorni per accedere alla Galleria degli Uffizi sar necessario passare attraverso il controllo dei metal detector.
Pisa
Due gli obiettivi considerati pi a rischio a Pisa: la celebre Torre pendente e la base militare di Camp Darby. Su tutta la piazza dei Miracoli le misure di sicurezza sono state rafforzate con l'installazione di nuove telecamere, cancellate, la chiusura alle auto dell'area monumentale, e anche attraverso la presenza 24 ore su 24 delle forze dell'ordine. Nella pineta tra Pisa e Livorno sorge la base militare americana di Camp Darby. Il pi grande arsenale militare (di armi convenzionali) degli Usa in Europa, e proprio per questo considerato pi a rischio.
Massima attenzione rivolta anche all'aeroporto internazionale Galileo Galilei dove quotidianamente transitano migliaia di passeggeri provenienti da tutto il mondo.
La Spezia
Livello di attenzione elevato anche nella citt ligure. Qui, da qualche settimana, scattato 1'assetto bravo, ovvero il livello di rischio che ha portato alla blindatura di decine di strutture militari. Ma non c' solo la base navale, con l'alto comando, la caserma delle forze speciali della Marina, le polveriere, le navi della flotta o l'arsenale tra gli obiettivi sensibili che vedono Spezia tra le citt pi controllate d'Italia. L'allarme maggiore riguarda la centrale di degassificazione di Panigaglia, l'unico impianto italiano in cui il metano pu arrivare via mare.
Massa
Nella citt apuana attenzione puntata sul porto di Marina di Carrara, soprattutto per l'im-port-export di marmo con paesi potenzialmente a rischio di attentati, e sulla Marimuni di Aulla, stabilimento che ospita una polveriera e che al tempo stesso uno dei pi grandi e importanti depositi italiani di munizioni, in uso alla Marina militare e alla Nato.
Livorno
Livello di allerta elevato anche al porto di Livorno, sia nel settore del trasporto merci che in quello dei passeggeri. Il rischio di attentato su una nave, infatti, considerato alto dallintelligence del nostro paese. Per questo sono stati introdotti nuovi sistemi per il riconoscimento delle targhe, misure di video-sorveglianza sulle banchine e controlli incrociati su biglietti e documenti per l'imbarco. Misure di vigilanza sono state adottate anche per il porto di Piombino e per le fabbriche siderurgiche, oltre al centro commerciale Fonti del Corallo di Livorno.
Siena
Guardia alta per le forze di polizia nella citt del Palio. E proprio la carriera del prossimo 16 agosto viene considerato un obiettivo sensibile. Ma a Siena, come tutte le citt d'arte, non c' solo piazza del Campo da guardare a vista. C' Santa Maria della Scala (il vecchio ospedale diventato oggi centro culturale) che accoglie migliaia di turisti per i suoi percorsi storico-artistici, c' la cattedrale e San Domenico con le reliquie di Santa Rita.
Viareggio
Capitale vacanziera per eccellenza, la Versilia rappresenta un obiettivo prioritario dove l'allarme scattato da tempo. La Versiliana con il suo Caff meta di tutti i politici, viene presidiata da settimane. Molta attenzione anche alle altre manifestazioni che radunane migliaia di persone e ai locali che sono punti di ritrovo per tutta la Toscana. Dopo gli attentati di Londra e Sharm el Sheikh, aumentata la soglia di attenzione anche sulle spiagge con pattugliamenti ancora pi accurati.
Grosseto
Livelli di attenzione pi alti anche in una provincia fra quelle che possibile ritenere fra le meno a rischio. Sotto controllo, in ogni caso, sia i luoghi che possono diventare un obiettivo simbolico (come le sedi della prefettura e della questura) sia quelli dove la maggior cautela d'obbligo, come le sedi dell'esercito, del reggimento Savoia, dei carabinieri e dell'aeronautica. E all'aeroporto Baccari-ni, sede delYEuwfighter, stato alzato il livello di guardia fino allo stato delta, il massimo dei quattro gradi previsti: contro]] meticolosi su ogni ingresso (persone, veicoli e anche pacchi).
Misure rafforzate e maggiori controlli sono stati disposti anche a Arezzo, Pistoia, Lucca. Prato e Montecatini dove le forze dell'ordine hanno intensificato i livelli di guardia intorno a monumenti ed edifici pubblici, ma anche a caserme e strutture militari.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news