LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brindisi, premi per tutti e tanta mondanit. Brera d il via alle danze
Pierluigi Panza
Corriere della Sera - Milano 22/6/2017

Ieri lo storico palazzo di Brera per la prima volta ha aperto le porte al pubblico per un Gran Ballo. Un migliaio i partecipanti alla serata stile La-La-Land. Presenti personaggi del mondo della moda e dello spettacolo, dalla stilista Raffaella Curiel alle attrici Giulia Bevilacqua e Isabella Ragonese.

Al Gran Ballo di Brera, le mute statue dei grandi affacciati sul cortile osservano attonite uno stuolo di pierre della moda sorseggiare champagne brandizzato (ovvero con letichetta realizzata per la serata): che penser Pietro Verri nascosto dietro i maxischermi, proprio lui, che stronc la prima della Scala e il Piermarini annesso? Sar piaciuta la coreografia stile La La land (da non confondere con il viaggiatore del Settecento De La Lande) a Cesare Beccaria e allabate Parini, che viveva qui e al quale la citt devirati cantori allettatrice non pose ombra? E la Rosa Brera? Qui c il busto di un grande studioso di gemme antiche come Luigi Bossi e Napoleone, a centro pedana come un Roberto Bolle tirato a lucido grazie a Bank of America Merrill Lynch, che penser del destino dei virili costumi della Repubblica Cisalpina?

Il Gran Ballo di Brera era alla sua prima sperimentale, come ha dichiarato il direttore Bradburne, talmente sperimentale che c stato di tutto un po. Due mondi, quello degli invitati del settimanale Gioia che festeggiava i suoi 80 anni e sosteneva la serata e quello degli invitati di Brera, i cui rappresentanti presiedevano aree diverse del cortile: che potevano dirsi Ennio Brion, che sosteneva il progetto Grande Brera 40 anni fa, e uno stuolo di fashion blogger attirate dal nuovo evento? In mezzo Gabriella Domp, vero trait-dunion tra la prima della Scala e la prima del solstizio detate, Antonella Boralevi, Lella Curiel, Mario Boselli, il rettore della Statale Gianluca Vago (quasi nessun docente di Brera!), Pinin Garavaglia che spiccava nellaudace vestito pur in un disordinato dress-code che da abito cocktail precipitato in abito a caso complice il caldo umido. Questo clima stato un bene, perch ha spinto verso le sale aperte della pinacoteca (immagino trattative sindacali) dotate di aria condizionata (e sullaria condizionata mi fermo). Per molte sgarzoline era la prima volta e dunque la festa ha avvicinato Brera alla citt: qualcuno ha visto il Cristo morto e pure quello alla colonna, restaurato con un incarnato da borotalco.

Premi ce ne sono stati per tutti. La Rosa Brera, un ibrido del vivaista Barni che cresce un po a cespuglio nellorto botanico (ieri aperto e piacevole per la sosta) stata assegnata al presidente degli Amici di Brera, Aldo Bassetti: rosa e spilla doro e diamanti del gioielliere Giampiero Bodino. Poi i premi a pioggia del settimanale Gioia: accenno a Carlo Verdone (assente, ha mandato un video), Corrado Formigli (Michele Serra venuto a festeggiarlo) e, naturalmente, James Bradburne per il suo progetto di fare Brera cuore pulsante energetico di Milano. Quindi, dopo i premi, i cotillon ovvero lazione coreografica a luci spente. Verso le 10 e 20, il buttadentro Bradburne stato il primo a dare il l l l alle danze.

Chi si aspettava qualcosa in stile Austria Felix dovr riprovare nel 2018, ma non c che dire, Bradburne ce lha messa tutta per vivacizzare un ambiente depresso: provate voi a organizzare un ballo (idea di Philippe Daverio, presente) senza soldi, in un condominio rissoso dove sono disposti a rifiutare 30 milioni dello Stato pur di non cedere unaula per costruire un ascensore! Questo il condominio Brera, come sanno coloro che da 40 anni attendono lavvio del progetto Grande Brera, sostituito ora dal progetto Piccoli passi a Brera: panchine, tinteggiature, mostre interne, ballo e apertura a fine anno della dependance di Palazzo Citterio (presente ieri la direttrice dei Beni Culturali, Caterina Bon Valsassina che lo ha avviato), sulla qualit del cui restauro architettonico, per, sembrano allungarsi ombre. I problemi di Brera sono sempre l: in un complesso nato per ospitare venti studenti, i libri di Pertusati e qualche opera darte non ci possono stare oggi migliaia di studenti, libri e opere darte.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news