LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salvi i finanziamenti a favore del Cinema - Scampato pericolo per i progetti gi sotto esame
FERNANDA ROGGERO
30-LUG-2005, Il Sole 24 Ore




MILANO ■ Scampalo pericolo per il cinema italiano. Al giro di boa di una stagione deludente al botteghino, un decreto legge approvato ieri dal Governo ha annullato l'effetto dirompente della recente sentenza della Consulta sulla legge Urbani. La Corte, valutando i ricorsi di Toscana ed Emilia Romagna, aveva infatti ritenuto illegittime quindici norme attuative del provvedimento di riforma della disciplina del cinema (Dlgs n. 28/2004), mettendo a rischio i finanziamenti ai progetti sotto esame e imponendo di fatto un blocco all'intera attivit di sostegno all'industria cinematografica.
Il motivo della "bocciatura" era il mancato esame dei decreti da parte della Conferenza Stato-Regioni, chiamata a dare un parere e in alcuni casi a decidere d'intesa. Con il provvedimento adottato ieri dal Consiglio dei ministri, viene recepita la sentenza della Consulta, mentre i decreti dichiarati illegittimi erano gi stati ripristinati il giorno prima grazie al parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni. Per una volta tutti i soggetti coinvolti hanno agito rapidamente e in maniera concorde. La sentenza non retroattiva
ricorda il direttore generale Cinema del ministero dei Beni culturali, Gaetano Blandini
e dunque i fondi deliberati in giugno non venivano messi in discussione: il problema si poneva per altri film sotto esame, come quello di Marco Risi su Maradona o il progetto di Carlo Lizzani, destinati all'esame nella seduta del 30 settembre.
Sotto la spinta delle associazioni di categoria, ministero e Regioni hanno trovato una via d'uscita indolore. Nella riunione del 28 luglio, la Conferenza ha infatti deciso di dare per approvati gli atti e i procedimenti gi operativi, guadagnandosi l'apprezzamento degli addetti ai lavori. Nel corso dell'incontro di gioved, il ministero ha gi consegnato i nuovi decreti attuativi che recepiscono alcune modifiche resesi necessari e in questi primi mesi di attuazione della riforma, tra cui una revisione tecnica dei criteri di valutazione delle imprese cinema-tografiche (reference System). Il parere delle Regioni arriver il 22 settembre.
Sulle sale cinematografiche invece viene confermata la piena autonomia regionale. La sentenza della Corte ha infatti abrogato l'articolo 22 comma 5 del decreto legislativo di riforma, dove si prevede l'autorizzazione dello Stato per l'apertura di sale cinematografiche al di sopra di 1.800 posti. D'ora in poi. sulle sale decideranno solo le Regioni, tenute a dotarsi della necessaria legislazione.
Il decreto legge approvato ieri modifica inoltre l'ordinamento della Biennale di Venezia per consentire la piena operativit della Fondazione, introducendo la possibilit della delega per la partecipazione al consiglio.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news