LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA - Vetrate e museo della carta: rivivr la fabbrica di Nervi
Maria Antonietta Filippini
29 maggio 2017 LA GAZZETTA DI MANTOVA

La ex Burgo entro lestate torner ad avere laspetto voluto dal grande architetto. Per lesposizione sulla storia dellimpianto bisogner attendere un paio danni

MANTOVA. La Cartiera ex Burgo avr un museo della carta che racconter anche la fabbrica sospesa di Pierluigi Nervi e la storia del suo restauro che in corso da parte dei nuovi proprietari ProGest, in armonia con la Sovrintendenza di Brescia. Lannuncio luned 29 maggio al campus del Politecnico di Milano, dove per MantovArchitettura si svolto levento Cantieri mantovani a cura di Maria Cristina Loi e Monica Resmini.

Anna Maria Basso Bert della Sovrintendenza ha illustrato il progetto di Nervi per la cartiera di Mantova, uno dei capolavori di architettura industriale del Novecento, spiegando perch stato posto il vincolo, appena in tempo visto che una nuova legge porter ad almeno 70 anni di et gli edifici da tutelare, mentre la Burgo del 1961-64. Oltre alla lunghissima fabbrica con il tetto sorretto da due enormi cavalletti in cemento armato, come fosse un ponte, la Sovrintendenza ha vincolato gli edifici in grave abbandono di inizio Novecento quali esempi interessanti di protorazionalismo, ben disegnati ma volutamente senza alcun ornamento.

In realt, ha ricordato Basso Bert, oltre a Nervi, va ricordato Gino Covre, che progett le strutture metalliche, che per velocizzare i tempi gli furono chieste al posto di altre in calcestruzzo pensate da Nervi. Labbinamento fu perfetto. La cartiera splendeva di notte (si lavorava 24 ore) con la luce che usciva dalle pareti di vetro tra sottili colonne. Su due lati, Nervi inser delle fasce orizzontali parasole, che aggiungevano un elemento architettonico.

Purtroppo nel 1974 un devastante incendio mand in frantumi le vetrate, sostituite con gli attuali pannelli blu. Di cui ormai si vedono solo alcuni tratti, perch il restauro studiato con la Sovrintendenza li ha sostituiti con nuove vetrate che ricordano quelle originali. Torner leffetto della fabbrica sospesa splendente. Unico elemento aggiunto per necessit, il sostegno del nuovo carro ponte, una linea orizzontale sotto il tetto. Ormai stata tolta lallora mitica macchina continua per la carta, e la sua tana adattata a quella nuova per il cartoncino.

Le nuove vetrate, hanno confermato i progettisti Massimo Narduzzo e Giuseppe Ruscica, incaricati dalla ProGest, sono quasi finite, si aspetta solo un pezzo del macchinario cos grande da dover entrar prima di richiudere il fronte. Sicuramente entro lestate si rivedr la cartiera riportata allidea di Nervi. Per il museo, invece, bisogner aspettare almeno due anni, e comunque che lattivit produttiva inizi a marciare.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news