LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO - Si svela il tesoro nascosto della chiesa di S. Ferdinando
di Roberto Riu
02 giugno 2017 IL TIRRENO

LIVORNO

Tolto il velo che lo copriva apparso in tutto il suo splendore l'altare maggiore appena restaurato della chiesa di San Ferdinando (o di Crocetta) ed in cui spicca l'imponente gruppo marmoreo raffigurante l'angelo che libera gli schiavi dalle loro catene costituendo il simbolo fondativo della missione dei padri Trinitari: in una chiesa stracolma, alla cerimonia, oltre al parroco, padre Emilio Kolaczyk, sono intervenuti padre Pedro Aliaga Asensio, vicario generale dell'Ordine Trinitario, Silvia Bartalucci di Arterestauro, Andrea Muzzi, soprintendente per Pisa e Livorno, Loredana Brancaccio, storica dell'arte presso la Soprintendenza di Pisa ed il vescovo, monsignor Simone Giusti: una meraviglia, c' da rimanere allibiti vedendo la plasticit di questa pietra lavorata con estrema bravura che davvero mette in luce la grandezza dell'artista che l'ha eseguita ed anche di chi ha fatto il restauro. Il vescovo ha poi sottolineato il ruolo plurisecolare dei Padri Trinitari a Livorno che ora estendono la loro opera ai lavoratori del mare, anche provenienti dall'estero, con l'ampliamento della parrocchia di San Ferdinando all'area del porto industriale. E non mancato anche un suo accenno alla necessit di valorizzare adeguatamente in chiave turistica il patrimonio artistico e culturale della nostra citt di cui pure la chiesa di San Ferdinando fa parte a pieno titolo: Qui siamo in Venezia - prosegue - in un quartiere storico della citt, uno dei posti pi belli non solo di Livorno, ma della Toscana. Oggi inauguriamo questo nuovo restauro che ha riportato all'antico splendore tutto l'interno della chiesa, quindi sar il momento del restauro esterno. pronta anche una pubblicazione su tutto questo e ci affinch questa ricchezza di Livorno sia un patrimonio della citt. Finanziato dal Ministero dei beni culturali, l'intervento, iniziato nel gennaio scorso sotto l'egida della Soprintendenza, ha comportato la ripulitura delle superfici marmoree dalla patina di polvere e residui di cera delle candele ed il consolidamento dei pregevoli stucchi che ornano la parte absidale come ha riferito la direttrice dei lavori Loredana Brancaccio: Abbiamo trovato molte colature di cera sia nella parte alta che in basso dell'altare e grazie ad una vecchia foto dei primi del'900 abbiamo visto che in certe occasioni venivano collocati numerosi candelabri. Nella parte alta sono stati inoltre trovati anelli e ganci di ferro a cui, sempre in certe occasioni, erano appesi antichi damaschi, purtroppo perduti. La genesi del gruppo marmoreo dell'altare stata invece illustrata dal soprintendente Andrea Muzzi ricordando l'ispirazione del gruppo marmoreo alla visione avuta da san Giovanni de Matha, fondatore dell'Ordine trinitario, il 28 gennaio 1193 mentre celebrava la sua prima Messa nell'abbazia di Saint Victor a Parigi. stata inoltre posta in evidenza l'opera dello scultore carrarese Giovanni Baratta, gi allievo di Giovanni Battista Foggini, l'architetto fiorentino di scuola barocca che fu il progettista della chiesa di San Ferdinando iniziata nel 1707 Cos come va sottolineato anche il ruolo del grande artista ticinese Giovan Martino Portogalli nella realizzazione degli stucchi. Muzzi ha infine descritto il committente nella costruzione della chiesa ovvero Francesco Terriesi che proprio accanto all'altare ha il suo sepolcro: Era un figura di grandissimo rilievo, molto legato all'ordine Trinitario ed un personaggio centrale nell'ambito del granducato. Assunse per il granduca un ruolo importante a Londra, divenne in seguito provveditore della Dogana a Livorno, ed aveva un forte legame con la comunit inglese a Livorno, che era uno dei motori dell'economia livornese.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news