LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TERRORISMO- LUOGHI D'ARTE: Con lo zaino in spalla tra le barriere inattive
Silvia Bignami
30 LUG2005 CORRIERE DELLA SERA cronaca Roma

I due metal detector all'ingresso della biglietteria del Colosseo non solo non funzionano, ma danno l'impressione di non funzionare da molto tempo.

I turisti che ci si imbattono mentre si avviano a entrare in uno tra gli obiettivi pi probabili del terrorismo islamico in Italia, li guardano meravigliati, indecisi se passarci sotto oppure no. Chi lo fa, lo fa per gioco, e si vede benissimo, perch passa oltre e poi si guarda indietro divertito, per vedere se successo qualcosa.
Se scattato quel beep che dovrebbe strillare l'allarme anche per la pi innocua chiave d'albergo. Ma non succede mai nulla, perch i due guardiani del Colosseo sono muti come tombe.
In rovina. Disattivati da chiss quanto.
Come disattivate sono tutte le altre le misure di sicurezza, all'interno del Colosseo, nonostante il monumenti simbolo della Capitale sia tra i luoghi entrati nel mirino del terrorismo internazionale.
A confermarlo le fotografie satellitari ritrovate nel covo del terrorista iracheno arrestato due settimane fa a Ra-madi: un luogotenente di Al Zarkawi che, secondo i reparti speciali Usa, avrebbe ammesso un piano su un progetto di attentato da compiere a Roma.
Nelle immagini scaricate da Internet in possesso ora delle squadre dell'Antiterrorismo, sono evidenziati, oltre al Colosseo, l'aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino e quello
dell'Urbe, la Basilica di Santa Maria Maggiore e alcuni McDonald's.

Una minaccia seria, che per ora cade nel vuoto, almeno al Colosseo: qui le misure di sicurezza appaiono ridotte al minimo. A cominciare dai metal detector disattivati a finire con l'assenza di controlli sul bagaglio dei turisti.


Borse e zainetti, che da Londra in poi celano il sospetto di qualsiasi cosa, non vengono aperti, n sequestrati all'ingresso. Turisti e visitatori sono liberi di passeggiare con borse, marsupi, zaini, sporte di tutte le dimensioni. L'unico controllo quello sul biglietto.

I cancelli all'ingresso si aprono solo inserendo il ticket, proprio come in metropolitana.
Poi nessuno viene pi fermato. Nessun poliziotto. Nessun agente di guardia. Persino i gabbiotti delle informazioni, all'interno, sono vuoti e sembrano abbandonati.


Solo quando si torna all'aria aperta, proprio davanti alla biglietteria, si scorge, sotto il sole, un furgoncino della polizia. All'interno due agenti, uno al computer. L'altro, sulla porta, sorride a una ragazza.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news