LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA: Quei metal detector spenti dal Giubileo
30 LUG 2005, CORRIERE DELLA SERA cronaca Roma



Pompieri solo in 6 stazioni del metr. Controlli mirati sui pakistani di Ostia
Le strutture erano costate sei miliardi e mezzo di vecchie lire nel '99. Ora tutto inutilizzato: in qualche caso ai varchi si danno informazioni per gli stranieri

Dal Casilino a Ostia, passando per Prenestino, Torpignattara e stazione Termini. Il blitz dei Nocs che ieri pomeriggio ha portato alla cattura di Osman Hussain non l'unica operazione della polizia a Roma contro personaggi ritenuti vicini all'estremismo islamico. In mattinata proprio a Ostia gli investigatori avevano gi fermato una quindicina fra pakistani, cingalesi e indiani nel centro di accoglienza temporanea Shaka Zul nel complesso Vittorio Emanuele II. Sei sono stati rilasciati, gli altri verranno espulsi. Fra questi c' anche Misla Abdul Rehman, 44 anni: il 7 maggio scorso lanci un fumogeno militare nel bagno del Me Donald's sul lungomare Toscanelli.

Ma i fermi di ieri alzano ancora di pi il livello d'allarme per un possibile attacco alla Capitale. Dove i dispositivi di sicurezza sono pronti, anche se non del tutto. Fin dall'inizio dell'emergenza, infatti, le basiliche e le chiese di maggior interesse sono sempre state inserite nell'elenco degli obiettivi sensibili, ma a tutt'oggi nessuna di esse protetta da un sistema di metal-detector o da controlli che impediscano ad un ipotetico terrorista di entrare con un ordigno. Solo San Pietro ha un apparato fisso in funzione, ma in parte: viene attivato tutto quando il Papa in Vaticano e in occasione di eventi particolari. In tutti gli altri giorni chiunque pu accedere alla piazza, alla basilica o al colonnato confondendosi con le migliaia di turisti stranieri in visita alla basilica. E' una delle incongruenze dell'attuale piano di sicurezza che prevede anche i vigili del fuoco di pattuglia in sei stazioni della metropolitana. Intanto proseguono i controlli su persone considerate sospette. Ieri la polizia ha fermato 15 cittadini pakistani nel corso di una retata ad Ostia. Tutti sono stati condotti in questura per accertamenti.

BASILICHE SCOPERTE - In tutta la diocesi di Roma, che conta 335 parrocchie con un totale di 5.410 sacerdoti su 2.814.806 abitanti, sono sedici i principali luoghi di culto considerati a rischio per la loro importanza e per la loro collocazione geografica in citt. Oltre alle quattro basiliche maggiori (San Pietro, San Giovanni, San Paolo e Santa Maria Maggiore) ci sono quelle minori e le chiese di interesse: Santa Croce in Gerusalemme, San Lorenzo fuori le Mura, Santa Maria degli Angeli, in piazza della Repubblica, Santa Maria sopra Minerva, nei pressi del Pantheon, San Giorgio al Velabro, Santa Maria in Trastevere, San Nicola in Carcere, al Teatro Marcello Sant'Agnese, a piazza Navona, San-t'Andrea della Valle, a corso Vittorio Emanuele II, Santa Maria in Aracoeli, SS. Cosma e Damia, ai Fori Imperiali, e la chiesa anglicana in via del Babuino. Nonostante questo, per, e la continua e massiccia presenza di romani e turisti ogni giorno non esiste alcun genere di controllo personale per i visitatori. Solo nelle basiliche maggiori, oltre che a Santa Croce in Gerusalemme e a Santa Maria degli Angeli, esiste un servizio di custodi autorizzati che svolgono un'attivit di sorveglianza. Di metal-detector, per, nessuna traccia. In qualche caso c' un impianto di telecamere a circuito chiuso, ma raro e comunque, come sempre nel caso di Santa Croce in Gerusalemme, riguarda solo la parte museale e le reliquie del Signore esposte nella basilica. All'esterno della chiesa c' ancora il box, allestito perii Giubileo del 2000, nel quale venivano controllati i pellegrini e i loro zaini. Non pi in funzione da tempo. Come quello che si trova a sinistra dell'ingresso alla basilica di San Giovanni. Una struttura simile, poco pi grande, utilizzata oggi per altre iniziative. E pensare che, tornando indietro negli anni, nel '99 vennero stanziati quasi sei miliardi e mezzo di vecchie lire per l'istallazione di impianti tecnologici televisivi e di rilevazione, e per la realizzazione e l'allestimento di strutture destinate alla sicurezza nelle aree delle basiliche di San Pietro,
San Giovanni, Santa Maria Maggiore, Santa Croce in Gerusalemme e San Paolo.

L'anno precedente, con bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 18 maggio, venne istituita dal ministero dell'Interno una gara d'appalto per la fornitura di tecnologie di sicurezza per il controllo di persone e cose negli accessi dei cinque obiettivi in previsione dell'Anno Santo. Il progetto prevedeva la fornitura di 60 apparecchiature radiografche a struttura fissa e di altrettanti metal detector a porta.


VIGILI NELLA METRO - Un altro punto caldo. Sono solo sei le stazioni della metropolitana dove, ormai da tre anni, stato istituito un servizio di sorveglianza fissa dei vigili del fuoco. Oltre alla fermata Termini, dove esiste un gabbiot-to dei pompieri con tutte le dotazioni necessarie per un intervento immediato, il personale dislocato nelle stazioni della linea A Spagna, Barberini, Repubblica, Vittorio Emanuele e Manzoni. In ogni fermata ci sono due uomini, un graduato (riconoscibile dal casco rosso) e un vigile in servizio, su due turni, dalle sette del mattino alle nove di sera. Soltanto a Termini la vigilanza viene intensificata nel pomeriggio, quando il flusso di passeggeri molto pesante.

Complessivamente ogni giorno 28 pompieri vigilano sulla sicurezza dei viaggiatori della metro, pronti ad intervenire. Nelle stazioni sono state montate anche delle cassette contenenti una bocchetta per l'acqua e una lancia, un'ascia e una coperta ignifuga. In base ad una convenzione stipulata fra la societ

Met.Ro. e il comando dei vigili del fuoco ogni pompiere riceve 9 euro per ogni ora di servizio nelle sei stazioni. Nelle altre, in caso di necessit, i soccorritori sono in grado di intervenire nel giro di pochi minuti con mezzi specifici, dal carro-sollevamento per alzare i vagoni della metropolitana a quello Nbcr per la rilevazione immediata di sostanze tossiche, Rinaldo Frignai



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news