LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei, i magistrati amministrativi rispondono a Renzi: Bisogna cambiare le leggi, spesso incomprensibili non il Tar
25 maggio 2017 IL FATTO QUOTIDIANO


Musei, i magistrati amministrativi rispondono a Renzi: Bisogna cambiare le leggi, spesso incomprensibili non il Tar
Giustizia & Impunit


Le istituzioni rispettino i magistrati, chiamati semplicemente ad applicare le leggi, spesso poco chiare se non incomprensibili. La nomina di dirigenti pubblici stranieri (chiamati a esercitare poteri) vietata nel nostro ordinamento. Se si vogliono aprire la porte allEuropa e noi siamo daccordo bisogna cambiare le norme, non i Tar. Lo afferma Fabio Mattei, presidente Anma, lAssociazione nazionale magistrati amministrativi sulla decisione del Tar sui direttori dei musei. Si tratta di una replica frontale al segretario del Pd ed ex presidente del Consiglio Matteo Renzi che su facebook nelle scorse ore aveva scritto: Non abbiamo sbagliato perch abbiamo provato a cambiare i musei: abbiamo sbagliato perch non abbiamo provato a cambiare i Tar. Difendendo loperato del Tar del Lazio, il presidente dellAnma sottolinea che i Tar si limitano, su impulso di cittadini, a verificare il rispetto delle regole previste dalla legge. Se leggi non piacciono la politica le cambi.

Lassociazione entra anche nel merito della legge: I concorsi per definizione sono pubblici afferma Luca Cestaro che dellAnma il segretario Un concorso il cui colloquio avviene via skype con candidati collegati magari dallAustralia e senza possibilit di assistervi com capitato ad alcuni candidati alla direzione dei musei semplicemente non un concorso. E una conversazione privata, senza alcuna garanzia sulla trasparenza della procedura.

Renzi aveva detto tra laltro che il fatto che il Tar del Lazio annulli la nostra decisione merita il rispetto istituzionale che si deve alla giustizia amministrativa ma conferma una volta di pi che non possiamo pi essere una repubblica fondata sul cavillo e sul ricorso. Ma la battaglia si fatta ancor pi politica perch a riprendere largomento di Renzi stato anche uno dei suoi sfidanti alle primarie, il ministro della Giustizia Andrea Orlando: I Tar ha detto in unintervista a LAria che tira, su La7 andrebbero cambiati senza demonizzarli, ma andrebbero cambiati. Precisando meglio qual la competenza della politica e quella di un tribunale amministrativo che spesso entra nelle scelte della politica. Mi sembra che Renzi dica una cosa vera: si era detto mettiamo le mani sulla giustizia amministrativa, non ce le abbiamo messe.

A Renzi ha risposto anche il Movimento Cinque Stelle secondo il quale Renzi ormai si berlusconizzato. Dal segretario del Pd, secondo i deputati della commissione Affari Costituzionali, arrivata una non tanto velata intimidazione nei confronti di tutti gli organi giurisdizionali: lex premier ha fatto chiaramente capire che, se arrivano sentenze sgradite dal Governo e dalla maggioranza, bisogna cambiare i giudici e non i provvedimenti scritti male o incostituzionali, come quello bocciato dal Tar del Lazio, o come la riforma Boschi e lItalicum.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/05/25/musei-i-giudici-amministrativi-rispondono-a-renzi-bisogna-cambiare-le-leggi-non-il-tar/3614192/


news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news