LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Accordo sulle grandi navi Martini verso laddio al Pd
18 maggio 2017 LA NUOVA VENEZIA




Se le cose in citt vanno avanti cos, non rinnover la tessera Pd. L'annuncio, accompagnato da una lunga nota polemica e accorata, del presidente della Municipalit di Venezia Giovanni Andrea Martini e il "cuore" del disagio per lui la vicenda Grandi Navi a cominciare dall'accordo annunciato, in occasione della visita del ministro Franceschini , tra Governo, Comune e Autorit portuale per la soluzione del Canale Vittorio Emanuele come scelta risolutiva per il problema delle grandi navi. Ricorda tra l'altro Martini: Il programma con il quale ci siamo presentati alle elezioni per il Consiglio di municipalit nel 2015 riportava "no agli scavi e fuori le grandi navi dalla laguna". Lo stesso programma con cui stata eletta la nostra segretaria comunale nel 2016 parla chiaramente di "niente nuovi scavi in laguna". Siamo la Municipalit di Venezia , un'istituzione che dal partito deve essere riconosciuta e ascoltata. E rincara la dose: Credo che occorra fare chiarezza. Non possiamo che ringraziare la segretaria comunale, attenta e in sintonia su questi temi, ma abbiamo constatato l'assenza al suo fianco dei rappresentanti pi vicini a Renzi prima e a Gentiloni adesso. Abbiamo assistito sgomenti all'accordo dichiarato tra Franceschini, Brugnaro e Musolino sul Canale Vittorio Emanuele senza nemmeno un passaggio per il partito locale. Come possiamo riconoscerci nelle posizioni del Pd nazionale che decide senza fare ascolto? sotto gli occhi di tutti che non c' alcuna interlocuzione col partito nazionale, che sembra operare senza conoscere, o, peggio, senza essere messo nelle condizioni di conoscere la realt. A questo punto, un chiarimento necessario. Manifestando l'intenzione, se non ci saranno evoluzioni concrete - scrive ancora Martini - di non rinnovare la tessera del partito, di un partito che sembra aver perso o di voler perdere contatto con la realt locale. Sono certo che tutto si chiarir nelle prossime settimane e nei prossimi mesi e questo pu accadere se i parlamentari del partito si faranno, cio, portavoce del malessere della citt, se manifesteranno il loro dissenso per la soluzione Canale Vittorio Emanuele e qualsiasi altro canale che possa condurre le navi in laguna. Getta acqua sul fuoco il segretario comunale del Pd Maria Teresa Menotto: Comprendo la posizione di Martini, anche se la ritengo un po' eccessiva. Non c' dubbio, per, che un maggior dialogo tra Pd veneziano e nazionale, anche con i suoi membri al governo, sia necessario. Pi netto il capogruppo del Pd Andrea Ferrazzi: I tre punti qualificanti del Pd sulla questione Grandi Navi sono sempre stati la difesa dell'home port di Venezia, la tutela della capacit economica e dei posti di lavoro e la sostenibilit ambientale degli interventi che dovranno superare la valutazione d'impatto. Mi sembra che li stiamo rispettando. (e.t.)




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news