LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Magie barocche accendono il Val di Noto
T1ZIANA LEONE
LA SICILIA 29-LUG-2005

Roma. Il barocco per accendere la passione del pubblico e dei turisti verso la lirica, l'opera, la musica sinfonica ed il jazz. Coniugare arte e bellezza dei paesaggi: con questa intenzione nasce il primo Festival internazionale del Val di Noto- Magie Barocche, che prender il via domani al chiostro dei Gesuiti di Catania, con il concerto inaugurale dell'Orchestra Filarmonica del Teatro Bellini.
Fino al 18 settembre saranno 40 le rappresentazioni in scena tra Catania, Scicli, Ragusa, Modica, Palazzolo Acreide, Militello Caltagirone e Noto, organizzate dal direttore artistico del Festival, Antonino Marcellino, e volute dall'on. Nicola Bono, sottosegretario per i Beni e le attivit culturali. Con questo Festival vogliamo avviare un progetto di valorizzazione di un territorio a forte vocazione turistico-culturale, coniugata alle attivit che, nei secoli, hanno espresso i tanti artisti della corrente del pensiero barocco - sottolinea l'on. Bono - In tutto ci saranno 40 manifestazioni e nessuno spettacolo sar la replica dell'altro, insomma si tratter sempre di spettacoli unici che ci permetteranno di coinvolgere anche i turisti della Sicilia sud-orientale. Tanti gli appuntamenti di importanza rilevante del Festival, che porter la musica barocca anche nelle chiese e nelle basiliche, uscendo cos dai soliti luoghi deputati alla musica come i teatri o le pubbliche arene: marted 30 agosto alla basilica di San Giacomo di Caltagirone, Flavio Colusso diriger Orationi & Esercitii Spirituali Concertati; luned 29 alla Cattedrale di San Giorgio di Modica il gruppo vocale Laurence Feininger, con il maestro del coro Roberto Gianotti, eseguir L'altro gregoriano, domenica 28 alla chiesa di San Giuliano di Catania andr in scena Missa in Ilio tempore di Claudio Monteverdi.
Nell'ambito del Festival - spiega Mar-cellino - ci sar anche una sezione dedicata alle donne barocche in musica e al ripristino della prassi esecutiva nella musica sacra dagli inizi del Seicento e della prima met del Settecento. Non solo, ma all'interno della programmazione artistica il prezioso patrimonio organarlo del comprensorio ritorna ad essere protagonista indiscusso per la variet e qualit degli strumenti musicali recentemente restaurati. Si terr infatti marted 13 settembre a Catania alla chiesa di San Nicolo l'Arena, il
concerto inaugurale in occasione del restauro dell'organo di Donato del Piano, che con le sue 2916 canne in legno e lega di stagno, 6 mantici, 5 tastiere e 76 registri cost al maestro 12 anni di lavoro, dal 1755 al 1767, anno in cui venne inaugurato, in occasione della festa del Santo Chiodo, il 17 settembre. Fra le tante attivit collegate ci sar anche la valorizzazione della donna del barocco, sia le autrici, che le ispiratrici dei testi musicali, sottolinea l'on. Bona Sabato 10 settembre alla Chiesa di Santa Maria della Stella di Militello in Val di Catania, il soprano Marinella Pennicchi, il mezzosoprano Gloria Banditelli ed il clavicembalista Claudio Gallico eseguiranno Eroine del Barocco musicale.
Nell'ambito della musica barocca del Festival, anche il jazz avr la sua parte, in quanto trae ispirazione proprio dalle musiche del barocco, ricorda l'on. Bono. Domenica 21 agosto a piazza del Popolo a Palazzolo Acreide si esibir l'Orchestra jazz del Mediterraneo con il sax di Francesco Cafiso. Non mancheranno gli spazi dedicati alla danza. Nella stessa serata inaugurale - spiega il direttore artistico - ci sar uno spettacolo nello spettacolo. Insieme al concerto si esibir l'Accademia Nazionale di danza. Marted 2 agosto al castello di Donnafugata di Ragusa la Compagnia citt Teatro Danza, con le coreografie di Giuliana Lo Giudice e le musiche di J.S. Bach, porter in scena Danzare il barocco.
Il primo Festival di Val di Noto, su cui hanno gi messo gli occhi gli americani, festeggia cos la sua nascita. E si ripeter. Questo Festival - ammette Bono - non si esaurisce certamente in un anno, ma avr un seguito, perch per valorizzare il territorio ci vogliono politiche assidue, mentre troppo spesso sono state soltanto occasionali. Il Festival per il momento si sviluppa in un progetto di tre anni. Si snoda attraverso una progettualit triennale - conclude Marcellino - incentrata su alcune idee portanti, legate sia alla valorizzazione dei beni culturali del territorio, sia alla rivalutazione di tematiche musicali barocche e alla loro sopravvivenza storica.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news