LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei, il mistero del furto negli scavi rubata la borchia scavata da Osanna
STELLA CERVASIO
19 maggio 2017 LA REPUBBLICA

POMPEI. La mostra stata chiusa soltanto nella giornata di ieri dopo il sequestro per furto: riapre oggi "Pompei e i Greci" nella Palestra Grande dopo che per tutta la giornata i carabinieri hanno tenuto lontani i visitatori per i rilievi scientifici, transennando l'area dove sono state rilevate le impronte. Resta un mistero la sparizione di una delle borchie che si vedono anche nella ricostruzione della porta di un palazzo "italico", il sontuoso Anaktoron di Torre di Satriano, il sito archeologico a Tito, in provincia di Potenza, che si era "gemellato" con Pompei per la mostra inaugurata il 12 aprile scorso che sar aperta fino a ottobre. Rubata la borchia di bronzo in una delle sale, ma quando e come lo accerteranno i carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata che indagano sul furto. Il cerchio in metallo battuto, usato per decorare i portoni in edilizia, ha un diametro di 7,3 cm e risale alla seconda met del VI inizi del V secolo avanti Cristo. Era stato prestato dal Museo archeologico nazionale della Basilicata "Dinu Adamesteanu" di Potenza. Il suo valore assicurativo di 300 euro, ma non quello il punto. Sorge una questione che riguarda la sorveglianza, gi sollevata nelle scorse settimane dal personale che in stato di agitazione. Le sale della Palestra Grande, circa cento metri lineari di mostra, erano affidate a due giovani addetti di Ales, la societ in house del Mibact. I custodi dipendenti del sito, invece, avevano l'incarico di aprire e chiudere le porte della Palestra la mattina e a fine visite. Del furto si sono accorti Luigi Fariello e Laura Luongo. La borchia era, come le altre tre, avvitata sul pannello espositivo e coperta da lastra trasparente di protezione. Pertanto la rimozione del pezzo deve aver richiesto un tempo necessario a evitare i controlli dichiara il direttore generale Massimo Osanna l'edificio, inoltre, di giorno presidiato da personale Ales e di notte sottoposto a videosorveglianza, oltre a essere dotato di sistema di allarme. Oltre al gesto che ferisce il sito di Pompei e il patrimonio culturale italiano, pur trattandosi di un pezzo di valore non inestimabile, mi colpisce anche da un punto di vista personale trattandosi di un'area nella quale avevo condotto direttamente lo scavo. Dunque un affronto a Osanna, un gesto che sembra diretto proprio a lui, autore dello scavo.

Non si sa quando, perch il furto stato segnalato dai custodi in perlustrazione la sera di mercoled. Ma qualcuno ha infilato la mano dietro una lastra di plexiglas e ha strappato uno dei due chiodini che tenevano ferma al pannello la borchia, l'ha sfilata e portata via. Gli addetti dell'Ales erano due, uno si occupava solo della piroga da Poggiomariono e l'altro doveva girare per controllare tutte le sale, ma non si sono accorti della mancanza del reperto. Non dar un grande aiuto alle indagini neppure il sistema di videosorveglianza a circuito chiuso che funziona solo di notte. Un'indagine interna stata aperta. D sostegno al collega Osanna, Marta Ragozzino, direttrice del Polo museale regionale della Basilicata, del quale fa parte il museo di Potenza dove si conservava la borchia sottratta a Pompei. Al di fuori del suo straordinario contesto lucano, indagato proprio da Osanna - osserva l'archeologa - che la mostra "Pompei e i Greci" ha con grande intelligenza e scientificit finalmente fatto conoscere meglio, il reperto scomparso ha un modesto valore. Lascia increduli e addolorati un gesto del genere che attacca e ferisce il patrimonio culturale che appartiene alla comunit e, portato a Pompei, al mondo intero. Cgil, Cisl, Uil, Unsa e Flp in una nota sottolineano che si tratta dell'ennesimo tentativo per gettare ombre sul personale di vigilanza degli Scavi da parte del direttore Osanna e condannano il ricorso a personale esterno.



news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news