LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SPOLETO-Visite guidate al Deposito per i Beni Culturali di Santo Chiodo
www.tuttoggi.info, 17/05/2017

La mostra Tesori dalla Valnerina alla Rocca Albornoziana di Spoleto si arricchisce di un altro evento unico. Sistema Museo, in accordo con il Segretariato Regionale, con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dellUmbria e con la Regione Umbria che hanno organizzato liniziativa Scoprendo lUmbria e la mostra spoletina in cui sono esposte opere tratte in salvo dal terremoto, promuove un programma di visite guidate al Deposito per i Beni Culturali di Santo Chiodo di Spoleto, a partire da gioved 18 maggio, con due appuntamenti alle ore 15 e alle ore 16.

Lappuntamento, a cadenza settimanale, la naturale prosecuzione della mostra Tesori dalla Valnerina, visitabile presso la Rocca Albornoziana Museo Nazionale del Ducato di Spoleto fino a domenica 30 luglio 2017. Il progetto organizzato da Regione Umbria, Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo, Archidiocesi di Spoleto-Norcia, Comune di Spoleto, Comune di Cascia, Comune di Norcia, Comune di Preci e Comune di SantAnatolia di Narco.

Accompagnati da uno storico dellarte, i partecipanti potranno ammirare il Deposito, luogo di ricovero temporaneo dove le opere vengono accolte e curate al fine di farle tornare nei luoghi di origine nel pi breve tempo possibile. Sono oltre 4500 le opere di carattere storico-artistico, beni librari e documenti storici recuperati dai danni causati dal terremoto nel Centro Italia del 2016. Gli interventi di messa in sicurezza che la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dellUmbria ha programmato con lOpificio delle Pietre Dure di Firenze riguarderanno in un anno il maggior numero possibile di opere tra quelle ricoverate al Deposito di Santo Chiodo, secondo una logica di pronto intervento sui danni pi gravi, al fine di bloccare il processo di degrado. A queste operazioni si accompagna il lavoro di schedatura conservativa delle opere. Un vero patrimonio da salvaguardare.

Durante la visita, la guida illustrer il lavoro di recupero delle opere, le funzioni e le caratteristiche del deposito stesso, attraverso riproduzioni di immagini. La visita comprende anche lingresso nel laboratorio di restauro dove i restauratori illustreranno loro stessi fasi, tecniche e procedura di questi delicati interventi.

La visita al Deposito completa lesperienza di visita alla mostra Tesori dalla Valnerina alla Rocca Albornoziana che vuol dar conto di un primo intervento di messa in sicurezza e restauro di 23 opere provenienti dalle chiese danneggiate dalle scosse di terremoto e dal Museo della Castellina di Norcia, anchesso chiuso per inagibilit, a cui si aggiungono 7 opere gi presentate nellanteprima Ospiti in Rocca. Le visite al Deposito del Santo Chiodo sono unoccasione unica per ammirare un patrimonio ricchissimo e tutto il lavoro intrapreso per il suo recupero e salvaguardia.

Le visite guidate sono programmate tutti i gioved fino al 30 luglio alle ore 15 e alle ore 16. Sono limitate ad un gruppo massimo di 15 persone, pertanto obbligatoria la prenotazione entro le ore 12 del gioved. La quota di partecipazione di 6 euro a persona. Il 50% del ricavo delle visite contribuir al finanziamento dei restauri delle opere darte danneggiate dal sisma.

Il luogo dincontro per le visite guidate direttamente presso il Deposito di Santo Chiodo, via dei Tessili, Spoleto. Il deposito ubicato di fronte al Centro Operativo Comunale della Protezione civile nella zona industriale di Santo Chiodo, raggiungibile dalla strada che collega Spoleto con Acquasparta (SS 418).

Per informazioni e prenotazioni: Sistema Museo tel. 0743.224952 340.5510813 spoleto@sistemamuseo.it

La forza di reazione che lUmbria sta dimostrando permette oggi di richiamare lattenzione dei visitatori su quanto si sta facendo per la salvaguardia del patrimonio culturale che costituisce il patrimonio di tutti e per questo assurge a simbolo di questo difficile ma anche esaltante momento di lavoro. Levento si inserisce nel programma Scoprendo lUmbria, fortemente voluto e promosso dalla Regione Umbria per sostenere e valorizzare le attivit dei musei, unesperienza autentica da vivere in oltre 170 tra musei, ecomusei e siti archeologici. Alle ferite del sisma enti e cittadini reagiscono invitando tutti gli amanti dellUmbria a visitare i musei e i monumenti che sono aperti, vitali e offrono uno straordinario spaccato di storia, arte, ambiente e tradizioni.



news

22-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news