LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Villa Serena: Buttiglione manda un ispettore
Mauro Ferri
LIBERT 29-LUG-2005

PIACENZA - Arriver un ispettore del Ministero dei Beni Culturali per decidere le sorti di Villa Serena. L'ennesimo colpo di scena nella vicenda dell'immobile settecentesco, oggetto di una richiesta di vincolo di tutela che confligge con la volont dell'amministrazione comunale di farpassare nelle sue vicinanze un pezzo della tangenziale sud, ha viaggiato via fax ieri mattina, per giungere direttamente sul terminale del sindaco Roberto Reggi.

Arriver un ispettore del Ministero dei Beni Culturali per decidere le sorti di Villa Serena. L'ennesimo colpo di scena nella vicenda dell'immobile settecentesco, oggetto di una richiesta di vincolo di tutela che confligge con la volont dell'amministrazione comunale di far passare nelle sue vicinanze un pezzo della tangenziale sud, ha viaggiato via fax ieri mattina, per giungere direttamente sul terminale del sindaco Roberto Reggi.
Una nota informativa firmata dalla Soprintendente regionale Maddalena Ragni che spiega come l'esame della situazione di Villa Serena, e quindi la possibilit di porre un vincolo pi esteso di quello attuale, viene delegata ad un'apposita commissione tecnica nazionale, a cura del Ministero. Un organismo che coinvolger tutte le parti in causa, in primis amministrazione comunale e proprietari del complesso monumentale, esprimendosi soltanto dopo aver acquisito il parere di un i-spettore: quest'ultimo effettuer un sopralluogo a Villa Serena, con ogni probabilit, il 10 agosto prossimmo.
Dunque, dopo la visita del soprintendente per Parma e Piacenza, Luciano Serchia, risalente a una settimana fa, le Belle Arti di Bologna hanno deciso di trasferire la "patata bollente" di Villa Serena direttamente a Roma, sotto la competenza del Ministero dei Beni Culturali. Una scelta che certamente far slittare i tempi per la soluzione del braccio di ferro fra la famiglia Lillo, e i difensori dell'intangibilit dei terreni intorno all'immobile, e il Comune. Il sindaco Reggi afferma che la nota della Soprintendenza non cambia nulla e che le opere di realizzazione della bretella di tangenziale, dopo la posa dei paletti che delimitano l'esproprio, proseguiranno secondo il loro iter normale. Proprio ieri la ditta, Ruscalla s.p.a. di Asti, che si aggiudicata i lavori del raccordo viario, ha firmato il contratto con il committente pubblico.
Quella giunta da Bologna - ha spiegato Reggi - soltanto una comunicazione per informarci che qualcuno ha chiesto di un riesame del vincolo esistente su Villa Serena attraverso l'inserimento dello "stradello" e i campi attigui: per questo saranno eseguiti accertamenti e verr anche un ispettore; successivamente si riunir una commissione per decidere. Niente di sostanzialmente nuovo. Anche l'avvocato Daziilo Biancospino, rappresentante legale della propriet della villa, conferma il passaggio delle competenze dalla Soprintendenza a un comitato tecnico del Ministero. Interpretiamo questa scelta - sostiene - come una dimostrazione dell'effettiva volont di approfondire l'esame intorno al complesso monumentale: ogni approfondimento tecnico disposto sulla vicenda ci vede naturalmente favorevoli, anche se probabilmente i tempi si allungheranno di un poco: molto dipender pure dall'atteggiamento del Comune, se decider o meno di andare avanti coi lavori dopo l'azione di ieri (mercoled ndr). Da parte nostra - aggiunge - vorremmo vedere un atteggiamento diverso dell'amministrazione: ci piacerebbe fossero portate all'attenzione le alternative progettuali alla bretella di tangenziale alla quale noi ci opponiamo.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news