LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castelli, ville, giardini, casali e cortili segreti: torna la Giornata nazionale delle dimore storiche
di SIMONE COSIMI
17 maggio 2017 LA REPUBBLICA



In programma domenica 21 maggio: oltre 300 strutture private, solitamente inaccessibili, aperte gratuitamente ai visitatori in tutta Italia. A condurre le visite gli studenti delle scuole superiori

Fra castelli, ville e casali, un viaggio nellincanto fiabesco delle dimore storiche italiane. Lappuntamento fissato a domenica 21 maggio quando 300 propriet di ogni genere, dalle residenze depoca a cortili, casali e tenute di (quasi) tutto il Paese apriranno le porte a centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri. Si tratta della giornata nazionale organizzata dallAssociazione dimore storiche italiane, uniniziativa annuale promossa dallorganizzazione. Tutti gli ingressi sono ovviamente gratuiti.

Si va da palazzo Sipari a Pescasseroli, in Abruzzo, a palazzo Murmura di Vibo Valentia passando per la torre di San Prospero a Reggio Emilia fino alle decine di sedi aperte in Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Puglia, Piemonte, Toscana e Lazio che fanno la parte dei leoni con la maggioranza delle strutture incluse nel programma. Questanno, in particolare, si uniscono alle dimore vistabili il Castello di Montemagno in provincia di Asti, il pi grande del Piemonte e palazzo Gasparri Gentiloni di Filottrano, Ancona.

Ricco il menu anche nelle altre regioni coinvolte. Non partecipano Sicilia e Basilicata mentre la Valle dAosta accorpata al Piemonte e la Sardegna non ha una sede regionale Adsi, dunque di fatto non prende parte alliniziativa. Ma c comunque uninfinit di palazzi e magioni da scoprire nei programmi della giornata, approntati da ciascuna antenna locale dellassociazione con numerosi eventi (mostre, concerti, convegni e spettacoli teatrali) per i visitatori di tutte le et.

Dimore storiche, il 21 maggio 300 ville e palazzi free
Navigazione per la galleria fotografica
1 di 16
Immagine Precedente
Immagine Successiva
Slideshow

{}
{}

La giornata nazionale delle dimore storiche loccasione in cui i custodi di queste residenze e giardini depoca accolgono centinaia di migliaia di visitatori per raccontarne le vicende e per mostrare la straordinaria bellezza di questa importante parte del nostro patrimonio culturale ha spiegato Gaddo della Gherardesca, presidente dellAdsi come associazione siamo convinti che sia fondamentale coinvolgere sempre pi i giovani, sensibilizzandoli allimportanza della tutela della nostra eredit culturale, ed per questo motivo che questanno in tanti luoghi i proprietari saranno affiancati come guide deccezione.

Un autentico Grand Tour questanno ancora pi importante perch festeggia i quarantanni dellAdsi e si arricchir appunto del contributo di ciceroni particolari: tanti studenti delle scuole medie superiori, sempre pi coinvolti localmente dal sistema delle dimore storiche, grazie alla partnership siglata con il ministero dellIstruzione lo scorso anno nellambito dei programmi di alternanza scuola-lavoro. I ragazzi guideranno dunque i visitatori, scortati dai proprietari, nel viaggio alla scoperta di luoghi di grande fascino, spesso del tutto sconosciuti anche agli stessi residenti.

Lobiettivo della giornata sensibilizzare lopinione pubblica e i giovani sullimportanza della conservazione e della valorizzazione dei beni culturali privati soggetti a vincolo, la cui tutela affidata ai singoli proprietari. Ma che di fatto rappresentano comunque un bene pubblico nei termini della loro importanza culturale e sociale. Dimore storiche, parchi e castelli costituiscono infatti una fetta rilevante del patrimonio storico-architettonico nostrano e, elemento non secondario, costituiscono una forte attrazione per i turisti, italiani e stranieri. Un modo, fra laltro, per condurre i visitatori fuori dalle grandi citt darte, verso i borghi e i centri secondari, lungo itinerari che offrono anche la possibilit di scoprire e degustare prodotti enogastronomici di grande qualit e tradizione. Insomma, costituiscono una ragnatela turistica diffusa e dalle enormi potenzialit.

Nata nel 1977, lAssociazione dimore storiche italiane si impegna anche nel fornire visibilit e giusto riconoscimento ai maestri artigiani che giocano un ruolo fondamentale nella manutenzione delle dimore storiche, dei giardini e degli oggetti che le popolano: restauratori, corniciai, vetrai, ceramisti, argentieri, giardinieri od orologiai, mostreranno al pubblico le loro tecniche dintervento e le loro realizzazioni.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news