LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - San Francesco muore e il governo la ignora
di Mario Neri
15 maggio 2017 IL TIRRENO



PISA Sembra che ogni cosa qui sia sul punto di cedere, sbriciolarsi, cadere. Il marmo della facciata classicheggiante ingabbiato da impalcature di metallo, la pietra serena dei colonnati del chiostro puntellata da ponteggi arrugginiti o fasciata dalle reti anti crollo. E se si potesse salire fin lass, sulla vetta del campanile pensile, si vedrebbe ancora la ferita sul tetto, una porzione grande come un salotto di tegole e travi marce venuta gi proprio in corrispondenza del transetto, sopra la cappella del Conte Ugolino. Era il settembre 2015, e gi allora San Francesco sembrava un vicolo cieco dei tutela delle bellezza del nostro Paese, un malato terminale dei Beni culturali.Da allora la basilica si solo aggravata, perch nulla e nessuno ha mosso un dito per salvarla. A niente sono valsi gli appelli di esperti, storici e autorit locali. E anche questo convegno organizzato da Italia Nostra rischia di restare un Sos lanciato nel vuoto. A nessuno dei presenti nell'unica saletta aperta sfuggita l'assenza del soprintendente pisano Andrea Muzzi. Formalmente impossibilitato a partecipare all'incontro, ufficiosamente l'ennesimo cattivo presagio sulla sopravvivenza del complesso. Bene sensibilizzare l'opinione pubblica - dice Andrea Serfogli, assessore al bilancio e ai lavori pubblici - Ma la chiesa in gravissime condizioni, e rischiamo di perderla perch finora lo Stato non ha fatto niente. Dopo Assisi, questo il complesso conventuale francescano pi importante di Italia, eppure la Soprintendenza regionale ai beni architettonici lo ha inserito al ventesimo posto fra le priorit. Insomma, questa basilica duecentesca, dal '93 dichiarata monumento nazionale, finita in fondo alla lista delle urgenze del ministero dei Beni culturali. Nonostante il Comune abbia fatto esplicita richiesta di intervento alla segreteria regionale del Mibact - continua Serfogli - non stata inserita nel programma triennale 2016-18 di finanziamenti. Insomma, non ci sono risorse disponibili per Pisa. E quello che sembra uno smacco piuttosto una costante per un gioiello dell'architettura medievale italiana rimasto sempre ai margini dell'agenda setting della politica e degli organismi di salvaguardia. Proprio a settembre 2015, pochi giorni dopo il crollo del tetto, fu Marta Ciafaloni a rivelarlo. Architetto della Soprintendenza ai beni architettonici e paesaggistici di Pisa in pensione da pochi mesi, durante il primo sopralluogo, di fronte al parroco che chiedeva quando avrebbe potuto riprendere a dire messa, fu esplicita: Vede, io sono qui da 23 anni, tutto il tetto avrebbe bisogno di una revisione, ma non si sono mai trovati i fondi per farlo. A San Francesco oggi servirebbero almeno 4 milioni. Solo per quel che riguarda il tetto, il 75% delle travi andrebbe sostituito, dice la professoressa Ewa Karwacka Codini, presidente della sezione pisana di Italia Nostra. Dall'aprile dell'anno scorso completamente inaccessibile. Chiusi al pubblico e ai fedeli la chiesa e gran parte del complesso. Perfino per accedere al chiostro oggi si passa sotto un tunnel di tavole e tondini di ferro con cui la Soprintendenza ha fatto cinturare l'ingresso. Purtroppo per San Francesco - precisa Serfogli - non possiamo avvalerci neppure dell'aiuto delle Fondazioni, che sarebbero pronte a dare il loro contributo. Il bene demaniale e deve essere lo Stato a farsene carico. Ne ho gi parlato con l'onorevole Federico Gelli e contatter direttamente il ministro Dario Franceschini. Spero che il governo ci ripensi. E l'assessore plenipotenziario di Palazzo Gambacorti non risparmia una stoccata a Renzi e al suo progetto bellezza@governo.it. Una sorta di grande petizione in cui si chiedeva agli italiani di indicare quali fossero i beni da salvare. Furono annunciati 100 milioni. Partecipammo anche noi. Ma non si sa che fine abbiano fatto. Se almeno si fosse detto chiaramente che erano stati utilizzati per far fronte ai danni del terremoto sarebbe stato comprensibile, ma cos... . Cos quel piano ha il sapore di una beffa. Ci sono molti beni in citt ad aver bisogno di fondi - dice l'assessore alla cultura Andrea Ferrante - Ma che l'integrit della chiesa sia a rischio inaccettabile.




news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news