LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'architetto geniale che cap in anticipo i rischi del paesaggio
BETTINA BUSH
10 maggio 2017 LA REPUBBLICA






PER Edoardo Mazzino il paesaggio era un insieme di disegni, schizzi, annotazioni, schedature, analisi, studi, riflessioni per dimostrare che era qualcosa di molto complesso, insomma il risultato di infiniti fattori. Si capisce bene nella mostra "Edoardo Mazzino. La conservazione dei monumenti e la difesa del paesaggio in Liguria", curata da Francesca, Emilia e Lorenza Mazzino con la collaborazione di Giovanna Rotondi Terminiello e Donatella Morozzo, da vedere fino al 14 maggio nella Sala Liguria di Palazzo Ducale, in occasione dei cento anni dalla sua nascita. Non solo una testimonianza sul metodo di lavoro dell'architetto Mazzino in Soprintendenza dal 50 al 74, anche un percorso utile per capire la sua visione, decisamente in anticipo gli umori degli anni della ricostruzione post- bellica.

Mazzino, classe 17, aveva previsto il pericolo di un incontrollato sviluppo urbanistico sull'ambiente, un equilibrio delicato dove ogni cambiamento doveva fare i conti con il passato, e lo si vedeva anche nel suo modo di procedere per il restauro di un centinaio di edifici storici, che lui studiava inseriti nel loro delicato contesto. Per questo partiva da una considerazione ben precisa: "Sia un paesaggio che un monumento sono come valori di un organismo che vive nella storia con i suoi problemi, i suoi tempi, e le sue cadenza positive o negative". Non si era dedicato solo alla sua citt, Genova, aveva tutelato il Promontorio di Portofino, le Cinque Terre, per lui il territorio era qualcosa che andava oltre i semplici confini geografici, che univa geologia, economia, e sociale. Era consapevole degli effetti di un turismo di massa su una regione come la Liguria: "Coloro che hanno spremuto troppo i loro terreni si accorgeranno semplicemente di averli deturpati e di aver tolto a questi il valore reale". Aveva fornito il primo importante studio che ha contribuito a far diventare i Rolli Patrimonio dell'Unesco e scriveva "La citt antica si ridotta a essere una parte della citt moderna...ma ha ancora una vita sua ed importante...ha una funzione simile a quella di un grande artista che, tra tormenti e miserie, propone all'umanit distratta dei valori spirituali perenni".

Il suo metodo di lavoro, infatti, "riusciva sempre a trarre dai segni dell'uomo sulla terra la forza di testimonianza viva degli avvenimenti e il suo esercizio interpretativo su quei segni era tale da riconoscerli nelle loro forme civili o religiose, nei castelli, nelle chiese o nelle povere case contadine, dandogli la possibilit di costituirsi un personalissimo testo non di cose scritte ma costruite pietra su pietra".

L'esposizione intende far conoscere la sua ricerca attraverso i disegni, gli schizzi e le annotazioni grafiche, utilizzati come strumento di analisi, di sintesi e di rappresentazione dell'architettura e del paesaggio.

Gli studi sul centro storico di Genova, considerato nei suoi "valori artistici e ambientali", negli aspetti culturali e sociali, e nelle "possibilit di tutela e valorizzazione" hanno posto le basi per la sua riqualificazione.

Temi di ricerca innovativi emergono nei testi e nell'insegnamento universitario sulla tutela delle bellezze naturali, sulla teoria, analisi e tecniche di restauro dei monumenti, che, a suo giudizio, non possono essere disgiunti dalla lettura del paesaggio naturale e trasformato dall'uomo, dai criteri d'inserimento delle opere nel paesaggio e dai problemi concernenti la situazione del monumento e la sua tutela.

La sua ultima battaglia stata quella contro il gassificatore di Panigaglia nel Golfo della Spezia, dichiarando: "Un'operazione a costo globale negativo"; trasferito alla Soprintendenza di Venezia, non riusc a fermarlo.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news