LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Maggio, fumata grigia fra Domenici e Buttiglione
Paola Fichera
LA NAZIONE cronaca Firenze 29-LUG-2005

Teatro Comunale, ieri il sindaco Domenici ha incontrato a Roma il ministro ai Beni culturali Rocco Buttiglione. Un incontro a tarda sera durato oltre un'ora e mezzo e inseguito con determinazione da un Domenici deciso a far uscire la Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino dall'impasse in cui il deficit di bilancio, la mancanza di accordo all'interno del cda sulla nomina del nuovo sovrintendente (dopo le dimissioni di Giorgio Van Straten), lo hanno fatto precipitare.
Domenici non si presentato al ministro con una possibile soluzione, ma ha fatto al ministro un quadro il pi completo possibile della situazione del teatro e del clima che si creato all'interno del cda. Buttiglione non ha potuto fare altro che registrare le parole di Domenici e prendere tempo per decidere. A lui, in questi, giorni bersagliato di lettere sulla vicenda, spetta infatti la decisione sul possibile commissariamento o il consiglio-ordine a Domenici di tornare a riunire il cda e di riuscire a trovare un accordo per evitare alla Fondazione un passaggio ulteriormente difficile come quello del commissariamento.

Ieri, a tarda sera, il primo round romano della bagarre fiorentina si chiuso con la richiesta di tempo per riflettere avanzata dall'arbitro-ministro Rocco Buttiglione. Forse un passo avanti per sbloccare la situazione. Il sindaco ha spiegato che l'incontro stato positivo e il ministro ha considerato l'importanza e la delicatezza della vicenza.
Difficile, del resto, per il ministro prendere una decisione senza tenere conto della posizione di tutti gli esponenti del centrodestra che in questi giorni si sono rivolti a lui chiedendogli di ponderare bene qualunque decisione in merito alla prestigiosa Fondazione musicale fiorentina. L'impegno che il ministro ha preso quello di prendere una decisione in tempi ragionevolmente brevi. Nei prossimi giorni, probabilmente, ci saranno ulteriori contatti con Domenici anche per chiarire ancor pi nei dettagli la situazione.
Certo Domenici nella sua esposizione dei fatti, non deve aver nascosto il suo personale malessere nel presiedere un consiglio di amministrazione che nell'ultimo periodo ha bocciato una
dopo l'altra tutte le soluzioni che gli sono state
proposte.
Ultima, solo in ordine di tempo, la netta presadi posizione contro il commissariamento della Fondazione del Maggio del presidente del consiglio regionale della Toscana, Paolo Bartolozzi (Forza Italia): Sono fermamente contrario a qualsiasi ipotesi di commissariamento del Maggio Musicale Fiorentino. Domenici non pu agire da padre padrone su una struttura che costituisce parte rilevante della cultura della Toscana.
Bartolozzi ha chiesto al presidente Martini e ali' assessore regionale competente di venire in aula a riferire quale la posizione della Regione, che esprime due consiglieri del cda del Maggio Musicale Fiorentino, in merito alle decisioni del sindaco di Firenze. Bartolozzi, ricalcando le posizioni gi espresse dal vicepresidente della Fondazione del Maggio, Stefano Bertini, in una delle lettere che in questi giorni sono state inviate al ministro Buttiglione ha sottolineato che non si pu prendere sul serio l'isterismo del sindaco che vuole azzerare tutti i vertici del Maggio per sbarazzarsi di consiglieri a lui scomodi e allo stesso tempo scaricare le proprie responsabilit di incapacit gestionale. Fra l'altro, la normativa prevede la possibilit di commissariamento solo per un deficit di bilancio pari al 30 per cento per due anni consecutivi o per irregolarit. Bartolozzi ha colto l'occasione per un'altra stoccata contro Martini: La Regione ha insistito non pu continuare ad essere spettatrice passiva di tutto questo lasciando Domenici libero di decidere come successo nel caso del recente accordo fra Firenze e Bologna su Firenze Fiera e sull'aeroporto Vespucci. .
Pomeriggio agitato quello che il sindaco Domenici ha trascorso a Roma. Prima la gi fissata conferenza unificata come presidente dell'Anci, insieme ai rappresentanti nazionali di Regioni e Comunit Montana con tanto di annunciata 'occupazione' della sala del Palazzo romano di via della Stamperia dove ha sede il dipartimento degli Affari regionali. In quell'incontro Regioni, Province, Comuni e Comunit Montane hanno chiesto precise assicurazione sul finanziamento del fondo sociale (per il quale stato previsto un taglio del 50 per cento), ma il ministro Maroni, in una prima fase, si dimostrato, a loro parere evasivo. Cos i quattro moschettieri degli enti locali hanno deciso di non lasciare la sala della conferenza unificata fino a quando non fossero arrivate risposte certe. Non ce ne andremo ha detto il presidente dell'Anci, Leonardo Domenici fino a quando non arriver una risposta certa dal ministro Maroni. La minacciata 'occupazione' ha sortito l'effetto sperato e alle 19,30 Maroni ha risposto alle domande ddei rappresentanti di tutti i sindaci, di tutti i presidenti di Comunit Montane, Province e Regioni.
La faccenda, per, ha ulteriormente fatto slittare l'incontro che Domenici aveva fissato con il ministro Buttiglione alle 19,45.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news