LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA: II ritorno di Costantino: una statua con due volti
FRANCESCA GIULIANI
VENERD 29 LUGLIO 2005 ROMA CRONACA LA REPUBBLICA





La testa dell'imperatore ritrovata nei giorni scorsi durante gli scavi al Foro di Traiano

Sar in mostra nella Notte bianca

ADAGIATA su un drappo nero, la testa di Costantino biancheggia nella sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini. Intorno, il sindaco Veltroni, l'assessore Borgna e il sovraintendente La Rocca
Posano per le foto ricordo di fronte alla stam-pa. E' l'ultimo ritrovamento della campagna di scavi dei Fori imperiali, trasportato sul Colle pochi giorni dopo la scoperta e prima del restauro, un'operazione soprattutto di pulitura dato il buono stato di conservazione, che porter all'esposizione per la Notte bianca il 17 settembre, prima della collocazione nel Museo dei Fori imperiali ai Mercati di Traiano.
Sessanta centimetri di altezza per la testa, ci che potrebbe lasciar immaginare una statua di oltre tre metri: l'iconografia appare di taglio bizantino e la fattura, assicurano gli esperti, eccellente. Un nuovo tesoro regalato alla citt, esclama Veltroni mentre La Rocca plaude al nuovo nato e Borgna ricorda come il ritrovamento nel Foro di Traiano sia stato casuale ma pur sempre inquadrato in unprogetto sistematico di scavo del cuore archeologico della citt.
Lui non per il solo Costantino che si trovi in questo momento in Campidoglio: di quello stesso imperatore il ritratto colossale, soggetto per cartolina insieme al dito e al piedone, che abbellisce il cortile del Palazzo dei Conservatori, con il collo tozzo, gli occhi sporgenti, la bocca serrata. Poi c' l'imperatore raffigurato sull'Arco di trionfo che porta il suo nome, accanto al Colosseo. E si credette a lungo che fosse Costantino anche il Marco Aurelio, proprio per questo errore conservato in sella al suo bronzeo cavallo. Nessuna damnatio memoriae si abbatt sull'imperatore che sconfisse Massenzionel312echeconl'edit-to di Milano nel 313 pose fine alle persecuzioni contro i cristiani, eppure non ci sono molti esemplari di suoi ritratti conservati.
Sull'emozione per lasignificativa scoperta si innesta rapida la scienza e la sensata curiosit degli studiosi. La Rocca, ringraziando tutti gli archeologi al lavoro nell'area, precisa che questo proprio un bel ritratto e che quindi si inserisce nell'iconografia fase due di Costantino, dopo i ritratti di quando ancora principe, prima della fondazione di Costantinopoli. La fase due coincide con i festeggiamenti per i cinque anni di princi-pato, nel 311.
Un miracolo il ritrovamento ai Fori, oggetto di spoliazioni sistematiche nel VI e nell'VIII secolo quando molti materiali vennero riutilizzati per edificare le mura leonine intorno al Vaticano. Ma una testa grossa e tozza incagliata dentro un buco di fogna non un caso: serviva probabilmente non far ostruire il condotto ma non si pu nemmeno escludere che si sia trattato di un gesto di disprezzo nei confronti dell'imperatore cristiano da parte di frange di paganesimo.
Il restauro sar curato da Ztema: tecnici e studiosi proveranno a capire meglio chi c'era nascosto sotto il volto dell'imperatore Costantino. Si tratta infatti del riuso di un vecchio ritratto, come svelato dal particolare di una stempiatura troppo alta che non ha consentito di definire la capigliatura invece folta dell'imperatore. Un imperatore a due volti, con una lunga storia, di nuovo alla luce. Dice Veltroni, anche che un segnale positivo, in questi tempi cupi, perch questa citt figlia della tolleranza e della commistione di culture. Un bel colpo di Roma capoccia....



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news