LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Beni culturali. Sono 94 mila le opere recuperate dai Carabinieri nel corso del 2016
http://www.artemagazine.it/attualita/item/4232-beni-culturali-sono-94-mila-le-opere-recuperate-dai-c

Si tenuta, nel quartier generale di via Anicia a Roma, la presentazione dellattivit operativa del TPC e del quadro di situazione delle aggressioni criminali al patrimonio culturale nazionale con riferimento all'anno passato

Il generale Fabrizio Parrulli, comandante Carabinieri tutela patrimonio culturale, ha illustrato alla presenza del ministro dei Beni e delle Attivit culturali e del Turismo, Dario Franceschini, i risultati del "trend positivo" registrato dall'attivit portata avanti nel 2016 dai Carabinieri tutela patrimonio culturale.

Solo nel 2016 sono stati infatti recuperati oltre 94mila beni culturali, per un valore totale di 53 milioni di euro. Sequestrati 2.653 beni grazie al monitoraggio dell'e-commerce, 985 persone denunciate e 24 arrestate.

Parrulli ha quindi spiegato che "il trend positivo degli ultimi anni continua con la diminuzione dei furti di beni culturali", calati di una sola unit dal 2015 al 2016 (da 450 a 449) ma dimezzati rispetto al 2011, quando erano 906. Le regioni pi colpite restano Toscana, Campania, Piemonte e Lazio, tuttavia i Carabinieri hanno rilevato una "forte flessione" degli scavi clandestini (passati da 21 a 14).

Nel 2016 inoltre le contraffazioni sono state 800, con un incremento del 10% delle persone denunciate, e hanno riguardato soprattutto l'arte contemporanea, ma anche l'antiquariato e l'archeologia, "con un grandissimo ritorno in termini economici". Per quanto riguarda i reati contro il paesaggio, sono stati pi di 1.114 i controlli effettuati e 250 persone denunciate, "anche grazie a una maggiore attenzione da parte delle comunit delle aree vincolate.

Oltre agli interventi sul territorio nazionale le indagini condotte all'estero attraverso le 18 Commissioni di Rogatoria Internazionale, o le azioni nell'ambito della diplomazia culturale, hanno consentito il rimpatrio di 2.761 beni culturali italiani illecitamente esportati (734 reperti archeologici, 2.000 frammenti e 27 beni antiquariali). Le opere rientrate in Italia, per un valore di oltre 35.000.000 di euro, sono state individuate negli Stati Uniti d'America, in Svizzera, Inghilterra, Germania, Olanda e Francia. A queste si devono aggiungere i 17 capolavori dal valore inestimabile, tra cui dipinti di Bellini, Pisanello, Tintoretto, Rubens e Mantegna, sottratti il 19 novembre 2015 dal Museo di Castelvecchio a Verona e rimpatriati da Kiev (Ucraina), il 21 dicembre scorso. La proiezione investigativa internazionale del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e, in particolare, la costante azione di monitoraggio del mercato estero e delle transazioni dell'e-commerce, ha poi consentito di di individuare un'eccezionale scultura, in marmo bianco di Carrara, raffigurante "San Giovanni Battista", di 100 cm. di altezza e risalente al XVI sec., realizzata da Girolamo Santacroce e trafugata, nel 1977, dalla Chiesa "San Giovanni" di Carbonara di Napoli. Infine, grazie alla collaborazione con l'Agenzia federale statunitense Homeland Security Investigation - Immigration and Customs Enforcement (HSI-ICE), son emersi alcuni trasferimenti anomali fra gli Stati Uniti e l'Italia: a differenza delle importazioni di beni d'arte italiani a cui si gi abituati, in questo caso gli agenti speciali dell'HSi-ICE hanno segnalato un'operazione opposta, acquisti da parte di un cittadino italiano. Una volta ricostruita la rete degli scambi illeciti tra le due sponde dell'oceano, sono scattate le perquisizioni in Italia e negli USA. A Roma, in particolare, stato perquisito un imprenditore capitolino che aveva allestito un vero e proprio museo privato con espositori e vetrine in cui custodiva decine di reperti archeologici italiani, tra cui moltissime monete di epoca romana e medievale; centinaia di reperti di origine americana e, in particolare, 400 fossili del periodo cretacico (circa 100 milioni di anni fa); 200 reperti assiro babilonesi ed ind; decine di armi bianche, di diverso genere ed epoca; numerose armi da fuoco tra cui 3 pistole a pietra focaia, 8 fucili, 1 mitragliatrice MG completa di treppiede, bossoli, palle di cannone, spolette ed equipaggiamenti militari vari, risalenti alla I e alla II guerra mondiale.

Franceschini ha cos commentato: Questi numeri indicano un trend positivo, sono dei risultati molto concreti che dimostrano la grande efficienza dei nostri carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale, riconosciuti come una eccellenza internazionale". Il ministro ha inoltre precisato che, per quanto riguarda il recupero delle opere d'arte nelle zone dell'Italia centrale colpite dal terremoto negli ultimi mesi, c un lavoro straordinario in corso, un lavoro molto difficile per la quantit di opere, che sar molto lungo. Ma noi ci stiamo mettendo tutte le energie possibili.

Infine Franceschini ha annunciato che Il prossimo 2 maggio, nella sede dell'Unesco a Parigi, verr aperta una esposizione di Beni culturali recuperati dai nostri carabineri che sono una eccellenza riconosciuta a livello internazionale e formano anche le polizie di altri Paesi in materia di contrasto al traffico illecito di Beni culturali, tema di grande attualit su cui l'Italia ha investito molto perch fa parte della diplomazia culturale che un Paese come il nostro deve fare" ha concluso il ministro.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news