LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Maggio Musicale,Buttglione prende tempo, ma per ora nessun commissario
MASSIMO VANNI
la Repubblica VENERD 29 LUGLIO 2005


Domenici a Roma dal ministro : due ore di colloquio "molto cordiale". Per ora niente commissario al Comunale

TEATRO comunale, niente commissariamento. Per il momento. Al termine di un faccia a faccia andato avanti per quasi due ore, dalle 20 a quasi le 22 di ieri, il sindaco e presidente del consiglio d'amministrazione del Teatro uscito dallo studio del ministro della cultura Rocco Buttiglione senza decisioni imme-diate. Il ministro ha preso tempo per pensarci su. Per esaminare la situazione di crisi che si aperta e per valutare le diverse soluzioni possibili. Forse oggi stesso il ministro potrebbe annunciare qualche decisione. Forse la richiesta di un tentativo di mediazione in extremis, dopo la spaccatura di una settimana fa. Ma anche l'ipotesi del commissariamento e dell'azzeramento dell'or-gano direttivo del Teatro resta in piedi.
Quello di ieri per stato il primo incontro tra sindaco e ministro. Un incontro definito molto cordiale dallo stesso Domenici, finito con una amabile discussione su Habermas e Del Noce, il filosofo cattolico accanto al quale si formato Buttiglione.
MA PROPRIO per questo, trattandosi solo del primo incontro, svoltosi a Roma, il ministro ha voluto comunque prendere tempo per capire meglio la crisi fiorentina. Il sindaco Domenici ha illustrato nei dettagli gli ultimi decisivi passaggi, senza avanzare nessuna soluzione e nessuna ipotesi: le dimissioni del sovrintendente Van Straten, la rosa dei cinque possibili successori disponibili sul mercato, il venir meno dell'ipotesi di Gennaro Di Benedetto, l'attuale sovrintendente di Genova che appariva in pole position ma che poi si tirato di fatto indietro. Quindi la rottura consumata nel consiglio d'amministrazione di una settimana fa e l'impossibilit di far decollare la candidatura di Francesco Giambrone, l'ex sovrintendente del Teatro Massimo di Palermo. Una rottura esplosa in particolare tra il sindaco e i tre consiglieri vicini al centrodestra: Stefano Bertini e Fabio Uccelli di nomina ministeriale e Girolamo Strozzi. Una rottura perci, come hanno reso tra l'altro chiaro gli attacchi a Domenici lanciati nell'ultima settimana da Forza Italia, che corre il rischio di assumere i connotati di uno scontro politico.
Il ministro si informato dal sindaco circa gli eventuali spazi per un nuovo tentativo di mediazione, per ricucire le divisioni interne. Ma ha rinviato, forse ad oggi stesso, forse ai giorni successivi, qualsiasi decisione. Che succeder adesso?
La richiesta di un ultimo tentativo di dialogo veniva giudicata ieri sera la mossa pi probabile da parte del ministro. Un ulteriore discussione e tentativo potrebbe dimostrare l'impossibilit di ogni mediazione. O al contrario, potrebbe rendere cos vicina la possibilit diun commissario e di un azzeramento totale, da spingere il consiglio del Maggio Musicale ad una soluzione comune. Ad un patto istituzionale in nome di una delle istituzioni culturali pi prestigiose della citt. Solo oggi forse si potr capire quale sar la strada che si prover ad imboccare. Solo oggi si potr cio capire quali sono le reciproche disponibilit.
Sono fermamente contrario a qualsiasi ipotesi di commissariamento del Maggio, Domenici non pu agire da padre padrone su una struttura che costituisce parte rilevante della cultura della Toscana, aveva detto Paolo Bartolozzi di Forza Italia, vicepresidente del Consiglio regionale, nel primo pomeriggio. Una ipotesi invece messa in conto da giorni dai Ds, come ha pi volte detto il presidente della commissione comunale cultura Dario Nardella, convinti che gli spazi di mediazione siano ormai ridottissimi.
L'incontro col ministro Buttiglione si tenuto pi tardi del previsto: Domeniciha chiesto un posticipo perch trattenuto, in qualit di presidente nazionale dell'Anci, alla trattativa sul Dpef
tra i Comuni, le Regioni e il governo. Una trattativa piuttosto animata, dal momento che a tarde pomeriggio, non ottenendo nessuna risposta sul temuto taglio a] fondo sociale, sindaci e presiden-
ti di Regione sono arrivati a minacciare di restare nelle stanze del ministero degli Affari Regionali, dove si teneva la trattativa: Non ce ne andiamo finch non arriver una risposta certa dal mi-
nistro Maroni, ha dichiarato poco dopo le 18 lo stesso Domenici. Solo dopo le 20 Domenici si trasferito al ministero della cultura per incontrare il ministro Buttiglione.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news