LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze / Parte il restauro per salvare gli affreschi di Santa Croce
di Gianni Caverni
L'Unit, ed. Firenze, 29.07.2005


Unopera gigantesca che in molti punti danneggiata e rischiava di essere cancellata: si lavora su unimpalcatura pi alta di quella usata per la Sistina




MILLE METRI QUADRI Il ponteggio pi alto della Cappella Sistina! dice Giuseppe De Micheli, direttore dell'Opera di Santa Croce di Firenze: nove piani, venticinque metri! stato montato in 3 mesi di lavoro subito dietro laltar maggiore della basilica, e decisamente si fa notare. Servir per il restauro dei quasi 1.000 metri quadrati di superficie affrescata, fra il 1380 ed il '90, da Agnolo Gaddi per rappresentare la Leggenda della Vera Croce. Contenuta nella Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine, la storia della croce di Cristo, dal Giardino dell' Eden fino ai tempi dell'imperatore Eraclio, stato un tema particolarmente amato dai frati francescani che pi volte vollero fosse dipinta sulle pareti delle loro chiese: anche Piero della Francesca la rappresent nella basilica di San Francesco ad Arezzo. Salire su questo straordinario ponteggio e osservare da vicino la bellezza degli affreschi ma anche il degrado attuale della pittura murale stata un'emozione che non rester appannaggio degli addetti ai lavori di restauro e dei fortunati cronisti invitati in quest'occasione: saranno infatti previste, durante i cinque anni probabilmente necessari a portare a termine l'opera, delle visite guidate per piccoli gruppi, su prenotazione, che permetteranno di seguire lo svolgersi del delicato lavoro di restauro che interesser anche le vetrate trecentesche. Insomma un impegno tanto imponente quanto necessario reso possibile grazie al finanziamento da parte dell'universit giapponese di Kanazawa che realizza la volont del mecenate Tetsuya Kuroda che ha messo a disposizione circa 1.130.000 euro. Risale a poco pi di un anno fa l'accordo fra l'universit giapponese e l'Opera di Santa Croce, accordo sancito ufficialmente con il contratto dell'8 novembre scorso. L'Opera contribuir al finanziamento con una cifra simile mentre l'Opificio delle Pietre Dure mette in gioco l'estrema professionalit dei tecnici e dei restauratori del settore Pitture Murali diretto da Cristina Danti. Cristina Acidini, soprintendente dell'Opificio, ci tiene a mettere in evidenza la fiducia che i giapponesi hanno mostrato nella grande istituzione fiorentina dedicata all'arte delicata e complessa del restauro. Lo stato della Cappella Maggiore peggiora decisamente nelle parti pi alte a causa delle intemperie che pi si fanno sentire l dove non c' la protezione delle cappelle laterali: solfatazione, efflorescenza, esfoliazione, percolazione, abrasione sono le definizioni tecniche dei gravi danni che appaiono evidenti se visti da vicino. "Contemporaneamente a lavorare sul ponteggio saremo almeno 10, probabilmente di pi", ci dice Maria Rosa Lanfranchi, una delle restauratrici dell'Opificio che ci hanno accompagnato in questa emozionante ricognizione che ci ha fatto scoprire lass, ad un passo dalle stelle dipinte da Agnolo, il tavolo attorno al quale verr montata una stazione informatica in grado di elaborare i dati, documentare lo svolgersi dei lavori ma anche preparare i materiali che saranno via via visibili con dei monitor da tutti i visitatori della Basilica, che non dimentichiamo, toccano l'impressionante numero di 1 milione l'anno e che garantiscono, attraverso la vendita dei biglietti, non indifferenti somme di danaro sempre necessario all'Opera per mantenere e valorizzare un cos importante complesso.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news