LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'utopia di Venzone il borgo pi bello risorto dalle macerie
Tomaso Montanari
18 aprile 2017 LA REPUBBLICA



L'ELEZIONE di Venzone, in Friuli, a borgo pi bello d'Italia una potente iniezione di fiducia in noi stessi.

Chi oggi ha meno di sessant'anni forse non sa che nel 1976 Venzone non esisteva pi, raso al suolo da un terremoto. Dopo la terribile scossa del 6 maggio (che provoc 47 morti e gravi danni), ce ne fu una, fatale, il 15 settembre. Poteva essere la fine di Venzone: c'era chi proponeva di ricostruirlo altrove, in forma moderna. E gi dopo il 6 maggio le ruspe avevano inflitto danni irreparabili alle macerie degli edifici storici.

Ma lo shock di settembre provoc una straordinaria mobilitazione, culturale e civile: si costitu un Comitato di coordinamento per il recupero dei Beni culturali, e i cittadini chiesero di riavere Venzone com'era e dov'era. E cos fu: il sindaco requis l'intero centro storico, che fu ricostruito come un unico organismo, un'unica opera pubblica. Il Duomo fu ritirato su con le sue stesse pietre, ricollocate ad una ad una, lasciando bene in vista i segni della devastazione.

Il libro che, meglio di ogni altro, racconta questa storia "Le pietre dello scandalo", scritto a pi mani, uscito nel 1980 in una collana diretta da Corrado Stajano e nato dalla convinzione, o dalla speranza, che il tentativo di salvare, per quanto era possibile, l'identit del Friuli distrutto dai terremoti del 1976, la lotta condotta per difendere da un'altra violenza, quella delle ruspe, beni che non andavano annientati, il lavoro fatto per impedire in particolare la cancellazione del centro storico di Venzone, svolto da un gruppo di volontari, possa servire come chiave di lettura non solo di quanto avviene nell'Italia dei terremoti, delle frane, delle alluvioni, della speculazione proterva, ma anche di quanto, in condizioni di "normalit", dovrebbe essere cambiato per una reale salvaguardia del patrimonio storico-artistico italiano.

La scelta di Venzone come borgo pi bello d'Italia dimostra oggi che non si trattava di un'utopia, ma di un progetto che potrebbe essere esteso a tutta l'Italia. Una lezione terribilmente attuale: visto che non decolla ancora, nel cratere dell'Italia centrale, la ricostruzione degli edifici storici.

A tutt'oggi i cantieri riguardano non pi del 20 per cento di un patrimonio culturale che non riesce ad essere soccorso da un ministero dei Beni culturali drammaticamente sprovvisto di mezzi e di persone. Al di l della facile propaganda e delle narrazioni rassicuranti, sono i crolli stessi degli edifici, uno dopo l'altro, a raccontare un'altra storia (sono parole dello storico dell'arte Andrea De Marchi). I cittadini di Amatrice hanno scritto un'accorata lettera aperta in cui denunciano che stiamo perdendo, come Italiani, un pezzo della nostra storia, stiamo perdendo un pezzo dell'Italia. Eppure sarebbe possibile salvarlo: facendo come a Venzone. Cos che, tra quarant'anni, il borgo pi bello d'Italia possa essere uno di quelli che oggi raso al suolo. Non impossibile, dipende solo da noi.





news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news