LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Un progetto per l'antica Compsa
Vito Cappiello
08 aprile 2017 la Repubblica



Un territorio unico, per storia e particolarit ambientali, quello di Conza della Campania.

Dall'antica Compsa, importante citta degli Irpini al Municipium di epoca romana, la cittadina arroccata sul fi ume Ofanto ottenne lo status di "civitas" con i Normanni e gli Angioini, per la coesistenza del potere civile e religioso, grazie soprattutto alla sua posizione strategica: la Sella di Conza, infatti, segna il confi ne naturale con la Lucania e la provincia di Salerno. Ma anche la storia pi recente ad aver segnato la localit ofantina: completamente rasa al suolo dal terremoto del 23 novembre 1980, al cui epicentro era il paese pi vicino, Conza stata interamente ricostruita in altro sito. Dalle macerie della vecchia citt sono emerse le rovine dell'insediamento di epoca romana, oggi facenti parte dell'Area archeologica di Compsa.

***

" La valorizzazione del Parco Archeologico e il comprensorio naturale intorno al lago sono le nostre opportunit di sviluppo sottolinea il sindaco Vito Cappiello per costruire un sistema di accoglienza basato sull'albergo diff uso, i prodotti a g r o a l i mentari tipici e l'agricoltura biologica".

D o p o il terremoto del 1980 l'abitato storico, in collina e nei pressi dell'antica Compsa, rimase disabitato ed attualmente in fase di ristrutturazione e di messa in sicurezza per la fruizione turistica. "Occorre una visione strategica continua il primo cittadino che oggi ci viene offerta dal Progetto Pilota di sostegno e accompagnamento delle aree interne, per far esprimere a pieno le loro potenzialit".

Conza, con la sua storia e la posizione strategica a cavallo tra versante tirrenico e adriatico della dorsale appenninica, era nei secoli scorsi un importante passaggio fl uviale, lungo l'Ofanto, per gli scambi commerciali.

" Il Parco Archeologico, che mantiene intatta la stratificazione millenaria degli edifici prosegue il sindaco un forte elemento di promozione territoriale per il turismo culturale: un grande museo a cielo aperto, dove ogni edifi cio racconta la storia di Conza, la successione di popoli e dominazioni".

Dal recupero e messa in sicurezza delle abitazioni perimetrali al Centro Storico, l'opportunit di realizzare un sistema di accoglienza e soggiorno, "ma occorre un forte intervento e investimento pubblico avverte Vito Cappiello per dare il via ai lavori, anche in relazione al recente ritrovamento del l'Anfiteatro Romano, preziosissima testimonianza da riportare alla luce".

Purtroppo il Comune non dispone di risorse adeguate per avviare un programma di rivalutazione di questo importante patrimonio ambientale e culturale. " Le istituzioni afferma il sindaco ci hanno dato la possibilit i rendere fruibile il Parco Archeologico, adesso va completato il lavoro con un tavolo di partenariato con il Ministero per i Beni Culturali, la Provincia e l'Acquedotto Pugliese, che utilizza l'acqua dell'invaso di Conza, dopo averla depurata e potabilizzata. Lo stesso Lago potrebbe essere utilizzato per un turismo basato sugli sport acquatici, in particolare canoa e canottaggio".

"Oggi per, con la stretta della spending review prosegue il primo cittadino - abbiamo diffi colt, come detto, anche per la mesa in sicurezza dei percorsi turistici. Preferisco tenerli chiusi. Cos come non ci sono i soldi per pagare gli stipendi dell'Oasi nata dal protocollo d'intesa col Wwf: tutto questo va messo a sistema, non solo ai fi ni turistici, ma per la tutela ambientale e la valorizzazione dell'intero comprensorio".

Contestualmente va valorizzata un'agricoltura di qualit, in particolare cereagricola e vitivinicola: "nel nostro territorio racconta Vito Cappiello si produceva il Coda di Volpe Rosso, una specialit autoctona che va recuperata".

Dal Progetto Pilota, dunque, potrebbe nascere una sinergia effi cace per la messa a sistema di Conza e delle aree interne. " Vogliamo rendere europea la visione della nostra cultura conclude il sindaco di Conza per mettere a disposizione dello sviluppo di quest'area tute le potenzialit del nostro territorio".

*sindaco di Conza della Campania, e l'Area Archeologica




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news