LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Di Corato: Brescia Musei cerca un partner, a noi restano i progetti
Giovanna Volta
Corriere della Sera - Brescia 2/4/2017

Se il cartellone estivo di spettacoli in castello in fase embrionale, lallestimento del palco nella fossa viscontea gi previsto nei documenti allegati al bando di affidamento in concessione dei servizi di tutti i beni affidati alla Fondazione Brescia Musei. Chi si aggiudicher il bando dovr gestire caffetterie, biglietterie, pulizie e bookshop, ma anche allestire le grandi mostre previste a Santa Giulia (la prima sar dedicata a Tiziano, poi larcheologia e lanno successivo il ritratto da Foppa a Ceruti), le mostre di arte contemporanea da Ferlinghetti a Gormley e Jan Fabre (per Mimmo Paladino non far in tempo, la vernice prevista ai primi di maggio) e le esposizioni nella Pinacoteca che riaprir a fine anno. Un appalto da pi di 30 milioni in otto anni che potrebbe interessare una unica societ o una associazione temporanea dimpresa. Ipotesi probabile e prevista dal bando, anche perch spiega Luigi Di Corato, direttore di Brescia Musei i livelli di qualit richiesti prevedono eccellenze in diversi ambiti.

Direttore, perch il bando?

un adempimento di legge, previsto anche dal nuovo accordo tra Brescia Musei e Loggia. Si stringe un contratto con un operatore economico che fa investimenti sui musei. Sono bandi gi in uso nei musei dal 1993, oggi adeguati al nuovo codice degli appalti.

Perch un unico bando e non diversi a seconda dei servizi?

Per Brescia Musei c un vantaggio organizzativo ad avere un unico interlocutore e per un operatore c pi interesse economico a gestire tutte le piattaforme. Un conto gestire solo la caffetteria dellEden, un conto avere Eden, Santa Giulia, Pinacoteca, i food truck nello spazio del viridarium e in castello.

C chi ritiene che, una volta entrato in campo il nuovo operatore, vengano meno molti scopi di Brescia Musei.

Al contrario, il bando segna la fine di una Brescia Musei ibrida. Il soggetto partner, non sostituto. Il concessionario si occuper della realizzazione pratica, la parte di progettazione e la sua cura scientifica restano in capo a Brescia Musei. La politica d la regia generale e le linee guida della politica culturale, Brescia Musei ha il compito di tradurre in progetti queste linee guida e si rivolge al mercato per realizzare questi progetti. Il nuovo soggetto chiamato a realizzare i contenuti, non a individuarli. In questo modo Brescia Musei si potr concentrare sulla progettazione.

Il personale che ora lavora nei musei che fine far?

Il personale di Brescia Musei rester in carico a Brescia Musei, tanto vero che sta aumentando: abbiamo assunto a tempo indeterminato un responsabile dei servizi finanziari e il nuovo conservatore per il museo delle armi, e altre figure a tempo determinato. Per chi dipendente delle societ che oggi hanno in appalto i servizi, nel bando prevista una clausola di salvataggio per non disperdere competenze.

Il concessionario guadagner dalla vendita dei biglietti, ma abbiamo visto mostre anche molto belle non avere fila alla cassa.

Con le mostre finora realizzate abbiamo avuto il pubblico previsto nel loro business plan e siamo sempre andati in pari. Per le future al concessionario rimarr una percentuale alta del biglietto, anche se a scalare, cos sar responsabilizzato ad aumentare il numero di visitatori al massimo. Poi la remunerazione dei servizi a rilevanza economica trainer gli altri. Negli allegati al bando abbiamo dato descrizione dettagliata di tutta lattivit in modo da mettere gli operatori interessati nelle condizioni di capire la portata dellimpegno. Puntiamo allequilibrio pi vantaggioso tra mercato e progetto culturale. Da questo equilibrio verr fuori la sostenibilit non solo economica ma anche culturale delloperazione.

un bando appetibile, considerando che il concessionario dovr sobbarcarsi anche impegni gravosi come il lancio della pinacoteca e la definizione del castello?

Se negli ultimi anni i musei bresciani sono passati da 93mila visitatori a oltre 200mila significa che Brescia un mercato appetibile: la risposta sta nei numeri.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news