LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Musei civici, il prefetto precetta i lavoratori
Simone Bianchi
31 marzo 2017 LA NUOVA VENEZIA




Il prefetto precetta i lavoratori dei musei civici e i sindacati insorgono. Oggi infatti in programma una giornata di sciopero nazionale per il rinnovo del contratto di lavoro che riguarda anche il personale di Palazzo Ducale e Museo Correr. La decisione del prefetto arrivata ieri al termine del confronto avuto con i rappresentanti di Cgil-Filcams, Cisl-Fisascat, UilTucs e UilTrasporti, delle societ appaltatrici e di Fondazione dei Musei Civici. Un incontro che mirava a tentare una conciliazione tra le parti, ma che ha sortito tutt'altro. Il prefetto ha richiamato al senso di responsabilit i sindacati, invitandoli di concerto con la Fondazione Musei Civici e le societ appaltatrici a individuare il personale esonerato dallo sciopero, affinch potessero essere garantiti accesso e servizi pubblici essenziali nella giornata odierna. Questo anche per garantire ai visitatori la fruibilit almeno della met degli spazi espositivi. Un appello che non stato raccolto dalle organizzazioni sindacali, secondo le quali non sarebbe applicabile alle aziende private in appalto, l'accordo nazionale che prevede tra i servizi pubblici essenziali anche le aperture di musei e luoghi culturali. Rimaniamo sgomenti per la scelta della prefettura, affermano da Cgil-Filcams e UilTrasporti. Contestiamo la validit di una norma che serve per gli ospedali, e che invece stata di botto applicata anche ai circuiti museali. La salute e la cultura sono due diritti del cittadino e di sicuro importanti, ma sono decisamente diversi. Rimaniamo stupefatti dalla decisione, a fronte di lavoratori che non chiedono altro che il rispetto della loro vertenza sul rinnovo del contratto nazionale, anche in merito all'articolo 4 e alle regole sugli appalti. In totale 31 dei 54 addetti del Ducale oggi sar al lavoro, cos come 21 dei 35 lavoratori del Correr. Oltre il 50 per cento del totale. Questo un attacco al pi basilare diritto del lavoratore, che quello dello sciopero, aggiungono dalle due sigle sindacali. Pensiamo inoltre che le forze dell'ordine dovrebbero occuparsi di cose ben pi gravose, in questo momento, rispetto all'andare eventualmente a prendere a casa propria un lavoratore che vuole scioperare. E la percentuale di addetti precettati e molto superiore alla norma. Per la prefettura la scelta della precettazione si basa sul fatto che i due musei veneziani sono simboli della storia e della cultura della citt e, come tali, meta indiscussa di primario interesse dei visitatori provenienti da tutte le parti del mondo. Stante il fondato pericolo di un pregiudizio grave ai diritti della persona, che sono costituzionalmente tutelati, la chiusura di Palazzo Ducale e Museo Correr potrebbe arrecare anche un danno all'immagine di Venezia, con possibili ripercussioni negative anche sull'ordine e la sicurezza pubblica.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news