LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il furto di Piazza Armerina. Clamorosi sviluppi delle indagini dei Cc, l'inchiesta passa a Caltagirone - Capitelli rubati, fermato Savoca
www.lasicilia.it, 28/07/2005


Operazione-lampo, quella dei carabinieri della compagnia di Piazza Armerina, coordinati dal maresciallo Salvatore Gruttadauria, i quali, nel giro di pochi giorni, sono riusciti a recuperare sei degli otto capitelli corinzi, che erano stati rubati, probabilmente tra l'11 e il 15 luglio, dal chiostro seicentesco del vecchio ospedale Chiello di Piazza Armerina, che si trova in pieno centro storico, proprio di fronte alla Cattedrale.

Le indagini effettuate non solo hanno consentito di ritrovare i capitelli rubati, ma anche di effettuare un fermo di polizia giudiziaria nei confronti di Elio Savoca, 50 anni, titolare dell'azienda agrituristica Agricasale, che si trova nei pressi del bivio Gigliotto. I carabinieri della compagnia di Piazza Armerina lo hanno fermato con l'accusa di ricettazione, visto che i sei capitelli sono stati rinvenuti nella sua azienda agrituristica, nascosti in un locale, dietro un aratro e massi informi, a significare che lo stesso sapeva che quei capitelli, dopo la denunzia del 21 luglio, erano attivamente ricercati dalle forze dell'ordine.

E' chiaro che le indagini dei carabinieri continuano perch bisogner capire quale ruolo aveva Elio Savoca in questo contesto, vale a dire se lui il mandante oppure se era un tramite tra gli esecutori materiali del furto dei capitelli e quelli che li avevano richiesti, in quanto collezionisti.

Su questo campo sia il colonnello Vincenzo Cubisino, che il tenente Minniti, che il maresciallo Gruttadauria non hanno voluto chiarire come si arrivati alla individuazione del luogo dove si trovavano i capitelli, n chi sono stati gli autori materiale del furto, che poi hanno provocato il crollo delle colonne e del chiostro della chiesa di San Francesco, lasciando a terra due capitelli, che probabilmente speravano di portare via in un secondo momento, se il furto non fosse stato notato e, quindi, portato a conoscenza dell'opinione pubblica.


La collaborazione di alcune persone, che hanno visto i ladri portare via i capitelli, il cui peso di circa 100 chili ciascuno, stata determinante perch ha consentito l'attivazione delle indagini ed anche stato possibile seguire il percorso che la refurtiva ha fatto sino all'azienda agrituristica di bivio Gigliotto. Per portare via i sei capitelli i ladri avevano realizzato un buco in via Vescovado e hanno utilizzato un camion.
A indagare su questa vicenda sar il Gip presso



news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news