LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cultura, le sette firme di Firenze
Marzio Fatucchi con la collaborazione di Antonio Passanese)
Corriere fiorentino 31/3/2017

I Grandi sottoscrivono una dichiarazione storica: Nasce una nuova diplomazia

I ministri della cultura del G7 firmano la dichiarazione di Firenze: la tutela del patrimonio e la difesa della diversit culturale diventano una sorta di diplomazia della cultura. Oggi la conclusione dellevento.

La cultura al centro dellagenda internazionale. La sintesi della dichiarazione di Firenze da parte dei Paesi del G7 la fa la direttrice dellUnesco, Irina Bokova. AllUnesco i G7 demandano, in quel testo, molto, dalla tutela (anche con i caschi blu della cultura in seno allOnu) alluso della cultura come cooperazione e dialogo anche contro gli estremismi e radicalizzazioni che sempre, ma soprattutto in questi ultimi anni con lIsis, hanno distrutto secoli di arte. E infine si chiede di rafforzare lazione dellUnesco per la tutela della cultura e la promozione del pluralismo culturale in caso di conflitto armato, con tanto di piano di azione. Di fatto, diplomazia della cultura, la definisce il Commissario europeo alla cultura Tibor Navracics: il patrimonio culturale favorisce il dialogo tra i popoli, si legge nella dichiarazione di Firenze. Impegni ambiziosi che un po cozzano con le chiusure (dai dazi doganali Usa alla Brexit) di questi giorni. E dopo la firme, luso di parole come diversit o dialogo sono pi frequenti nei discorsi del ministro Dario Franceschini, della collega canadese Mlanie Joly, di quella francese Audrey Azoulay o di quella tedesca Maria Bhmer che in quelle dei colleghi Usa David Bruce Wharton o della britannica Karen Anne Bradley. Ma una pietra miliare ricorda il ministro giapponese Ryohei Myata.

Un punto di svolta: cos Franceschini definisce la dichiarazione. Arriva in ritardo in sala stampa in un Palazzo Pitti affollato da delegazioni e turisti, sono rimasto bloccato 10 minuti in ascensore con il commissario Tibor Navracsics. Ovviamente, al centro del dibattito c la difesa del patrimonio dal terrorismo, su cui il ministro Usa chiede un impegno corale anche per lIraq. Arrivare alla dichiarazione stato un lavoro durato anni, partito grazie anche ad analoghe iniziative preso allExpo 2015, a risoluzioni Onu (volute da Italia e Francia). E con il supporto di Paesi come il Canada che guarda gi avanti: Investire in cultura strumento di sviluppo economico, dice Joly: il loro governo ha gi investito 1,9 miliardi di dollari e punta ad accordi con Google. Per Firenze ieri stata anche la giornata delloperazione Doccia. Entro lestate ha promesso Franceschini al pranzo organizzato da Confindustria e Fondazione Crf attraverso la legge Guttuso acquisiremo il museo Ginori e lo renderemo fruibile. Grazie anche ai fondi raccolti ieri, oltre 500 mila euro . Dal ministro un impegno importante ha commentato il sindaco di Sesto Lorenzo Falchi. Il G7 (con misure di sicurezza eccezionali ma discrete) prosegue oggi con una talk session, un confronto tra intellettuali dei 7 Paesi.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news