LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Parcheggi, negozi, hotel ecco come sar lo stadio a Tor di Valle
31 marzo 2017 - LA REPUBBLICA



SONO arrivati con il contagocce scherzavano qualche giorno fa i vertici del Campidoglio ma alla fine abbiamo ricevuto tutto. Tra i documenti che sono stati inviati al dipartimento Urbanistica del Comune da Eurnova, la societ che punta a realizzare il nuovo stadio della Roma, c' anche la nuova planimetria di cui Repubblica in possesso.

Finita tra le carte del dossier pi caldo per l'amministrazione Raggi, la piantina del progetto bis mette subito in evidenza l'assenza delle tre torri di Daniel Libeskind. questa la grande novit: con il taglio del 50 per cento delle cubature, i grattacieli sono spariti. Nel business park che affiancher la nuova arena giallorossa si conteranno allora 18 palazzine alte al massimo sette piani.

La planimetria che potrebbe per subire ancora ulteriori modifiche rivela anche l'addio al ponte dello Stadio. Non se ne fa menzione neanche nelle linee guida approvate in giunta: nell'atto con cui ieri il Comune a trazione grillina ha ribadito l'interesse alla realizzazione del progetto dello stadio appare solo il ponte dei Congressi. La delibera, in attesa del nuovo progetto, una lettera d'intenti. Che lascia, peraltro, senza risposta pi di un interrogativo. Nella lista dei desiderata, ad esempio, alla voce trasporti sono spariti i 10 milioni per la ristrutturazione della fermata Tor di Valle. E della ferrovia Roma-Lido si tratta non pi in termini di treni, ma di passeggeri l'ora: difficile, per ora, determinare il numero esatto di convogli nuovi o da rimettere in sesto attraverso un revamping della vecchia flotta. L'ultima ipotesi in materia di opere pubbliche poi lo spostamento di parte degli investimenti nei quartieri attorno allo stadio: senza le tre torri, spiegano da Palazzo Senatorio, serviranno meno infrastrutture e gli sforzi dei privati potrebbero quindi essere dirottati altrove.

Tornando alle tavole dei tecnici dell'As Roma e del costruttore Luca Parnasi, in attesa del nuovo rendering, continua il tour lungo la promenade e l'area commerciale. Negozi, ristoranti e hotel conducono al catino che ospiter fino a 55mila spettatori. Poi si scoprono i campi di allenamento della Roma. A completare il quadro sono i parcheggi, multipiano e a raso, e le grandi aree verdi che da una parte costeggiano il Tevere e dall'altra la via del Mare e la via Ostiense. Nei 598mila metri cubi non sembrerebbe esserci traccia, invece, dell'ippodromo disegnato da Julio Lafuente per le Olimpiadi del 1960. Sul vecchio impianto, ora abbandonato e in rovina, pende sempre il vincolo della Soprintendenza statale ai Beni archeologici. E qui la palla passa ai proponenti.

(l.d'a.)



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news