LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Antiche biblioteche sotto sfratto
Tomaso Montanari
www.eddyburg.it, 30/03/2017

L'Italia dei Renzichenecchi e dei Franceschini un paese nel quale l'utilit sociale dei beni culturali si misura sulla quantit degli incassi. Ecco alcuni esempi di ci che stanno dissipando. E pi degli esempi preoccupa la direzione del vento che essi indicano. la Repubblica, 30 marzo 2017



Confrontare lopere con le scritture: questa fulminante definizione del compito della storia dellarte si deve a Raffaello. Ed tuttora verissima: non comprendiamo le immagini senza la conoscenza della loro storia. NellItalia di oggi, tuttavia, sembriamo pensarla al contrario. I nostri politici scrivono che quando la bellezza muore al massimo pu essere storia dellarte, ma non suscita emozione. Cos nella scuola larte e la creativit prendono il posto della storia dellarte. E le biblioteche vengono mangiate dalle immagini, mostre, eventi.

Il caso simbolo quello della biblioteca di un grandissimo storico dellarte Giuliano Briganti. Diciottomila volumi e 50 mila fotografie che furono saggiamente acquistati dal Comune di Siena e destinati al grande complesso medioevale del Santa Maria della Scala. Era il primo stadio di un progetto ambizioso: qui dovevano arrivare anche i libri di altri storici dellarte (Giovanni Previtali, Luciano Bellosi, magari anche quelli di Enzo Carli), qui doveva trasferirsi la Pinacoteca della citt, qua anche il dipartimento di storia dellarte: avremmo cos avuto un centro di ricerca formidabile. Senza eguali in Italia.

Purtroppo quel progetto stato risucchiato dalla grande crisi (economica, ma prima politica e culturale) della citt del Palio, e qualche giorno fa un avviso ha informato della chiusura al pubblico della Biblioteca Briganti almeno per il mese di marzo 2017: ma di fatto senza un giorno certo per la riapertura. Ufficialmente la colpa di certi lavori di manutenzione, ma quel che moltissimi senesi dicono (rigorosamente a microfoni spenti) che la biblioteca sar portata via dalla Scala, e confluir in quella Comunale, venendo smembrata.

Perch? Il complesso della Scala stato dato in gestione al gruppo Civita, che lo usa come contenitore per mostre ed eventi: una destinazione per la quale una biblioteca non solo non serve, ma intralcia. Il vento soffia in questa direzione. Nella non lontana Pisa la grande biblioteca della Sapienza (cio delluniversit, ma cos importante da appartenere al Ministero per i Beni culturali) chiusa da cinque anni, e ora i libri sono chiusi in casse, a Lucca: anche in questo caso furono allinizio invocati danni alledificio provocati dal terremoto dellEmilia. Ma una vasta parte della importante comunit intellettuale pisana sostiene che il vero obiettivo era sgombrare il palazzo della Sapienza dalla presenza di ospiti indesiderati: i libri (Chiara Frugoni). Anche ununiversit pu, dunque, scegliere di usare un palazzo storico come location di eventi, sfrattando gli strumenti della conoscenza. Una tendenza, ormai: nella stessa Pisa, la Domus Mazziniana era gi stata svuotata dai libri, e ridotta a esposizione permanente di cimeli.

Daltra parte, il successo delle istituzioni culturali si misura ormai con i biglietti staccati. E in unepoca in cui si paga anche per entrare in chiesa, le gratuite biblioteche appaiono irritanti, oltre che inutili. A Torino, qualche tempo fa, la Fondazione Musei ridusse da cinque a due giorni lapertura della biblioteca della Galleria dArte Moderna per recuperare risorse per le mostre: e furono gli studenti a insorgere fino a riottenere laccesso ai libri. Un bellesempio di mobilitazione civile, che in questi giorni si replica a Cosenza, dove la gloriosa Biblioteca Civica non paga gli stipendi da quattro mesi perch la Provincia stata cassata dalla Legge Delrio, e la Regione non ritiene di dover subentrare nei pagamenti. E cos unassociazione di cittadini ha lanciato un messaggio assai chiaro: La Citt di Cosenza non pu affrontare il futuro senza la sua Biblioteca.

A Napoli dove i 300 mila libri di Gerardo Marotta sono ancora chiusi in casse la Biblioteca dei Girolamini (sopravvissuta a un devastante saccheggio) stata conferita al Polo Museale invece che alla Biblioteca Nazionale: e i progetti che circolano immaginano la grande Sala Vico come unattrazione museale, e non come un luogo di studio e ricerca. La stessa cosa successa a Modena, dove la gloriosa Biblioteca Estense stata sottomessa alla direzione della Galleria: con il risultato che stata chiusa una sala di consultazione per destinarla a ulteriore luogo espositivo, e che si pensa di smembrare le collezioni librarie storiche. Aggiungiamo che, nel 2018, le tre bibliotecarie dellEstense andranno in pensione: un problema che riguarda tutti i libri pubblici italiani, visto che nei prossimi quattro anni circa il 60% dei bibliotecari in organico lascer il servizio, come ricord lanno scorso Giovanni Solimine dimettendosi dagli organi consultivi del Mibact.

Libr, il nuovo esclusivo bar della Biblioteca Nazionale di Roma, si autodefinisce lo spazio ideale per tutti coloro che vogliono condividere emozioni e sogni , e vanta i suoi arredi moderni, con inserti che richiamano una vera e propria biblioteca.

Tra unemozione e un sogno, una mostra e un evento, dovremmo ricordarci che i libri non sono un arredo che possiamo spostare, imballare, smontare: senza le biblioteche, non solo i musei e le mostre, ma perfino i sogni e le emozioni, diventeranno presto incomprensibili.



news

16-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news