LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Un museo non un ufficio
Paolo Ermini
Corriere fiorentino 26/3/2017

Rylands (Guggenheim di Venezia): lapertura part time fa comodo solo ai dipendenti

Non voglio attaccare la collega Paola DAgostino, direttrice del Bargello. Ma quegli orari del museo sono roba da anni 70. Philip Rylands, direttore della Collezione Guggenheim di Venezia, ribadisce il concetto. Dopo lo sfogo per aver trovato il Bargello chiuso alle 14, venerd scorso, insiste: non accettabile che uneccellenza come quella abbia orari che rispondono pi alle esigenze dei dipendenti che dei visitatori. E James Bradburne, direttore della Pinacoteca di Brera, aggiunge: La riforma va completata.
Pensiamo di essere la capitale della cultura e poi ci vuole il direttore della Collezione Guggenheim di Venezia per accorgerci che uno dei nostri musei pi apprezzati nel mondo lavora part-time (di mattina, e basta). Sta tutta qui la sostanza del caso sollevato da Philip Rylands, che venerd pomeriggio voleva andare a gustarsi un po di opere esposte nelle sale di via del Proconsolo, trovando per porte chiuse: Incredibile ha commentato che accada questo al museo di sculture pi importante a livello internazionale: sono contento di lavorare nel privato. La conclusione pu inopportunamente alimentare un pregiudizio (in Italia tutto ci che pubblico non funziona), ma coglie sicuramente anche un tratto di verit: la difficolt del nostro sistema a valorizzare in maniera adeguata il patrimonio culturale di cui disponiamo e a considerarne il valore come servizio da offrire alla collettivit (turisti e non solo). La riforma Franceschini ha aperto una strada nuova per i beni culturali, basata innanzitutto sullautonomia. Ma prima che la riforma vada a regime, anche dal punto di vista finanziario, chi dal centro orienta e controlla chiamato a svolgere ancora una preziosa opera di coordinamento, in grado di far fronte a lacune e smagliature.

Recentemente a Firenze stato affrontato il problema degli esuberi al Maggio con il passaggio di 28 dipendenti del teatro ad altri enti pubblici (Uffizi e Biblioteca Nazionale). Non sarebbe stato meglio convogliare tutte le risorse umane su un unico obiettivo, magari proprio lapertura pomeridiana del Bargello, con un risultato concreto e visibile per ogni cittadino e, al tempo stesso, pi gratificante anche per i lavoratori costretti a cambiare mansioni? In ogni caso, ci che pi conta e non cedere al tran tran, alla tentazione di rassegnarsi davanti agli ostacoli (o al quieto vivere). Anche investendo in iniziative di grande valore simbolico. Tra qualche giorno si svolger a Firenze la riunione dei Grandi (G7) sul tema della cultura. Perch rinunciare ad aspettarci un regalo che poi resti come bene di tutti? Bellezza e cultura salveranno il mondo? Intanto bene che salvino se stesse. Anche cambiando lorario di ingresso di un museo.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news