LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Intelligenza urbanistica
Tino Bino
Corriere della Sera - Brescia 26/3/2017

Non ho mai capito fino in fondo le ragioni urbanistiche, architettoniche che hanno convinto la giunta comunale in carica nel 2010 a smontare la pensilina di piazza Rovetta. Era uno dei pochi manufatti moderni della nostra citt. Leggera, aerea, unombra di ricorsi e di rimpianti, un luogo di sosta e di mercato, una sorta di segno poetico, con le ambiguit di un enigma.

Piazza Rovetta , da sempre, uno spazio urbano irrisolto, frutto di sventramenti e trasformazioni. Lintervento dellarchitetto Giorgio Lombardi aveva preso atto con quella pensilina del vuoto della piazza, mentre una fila di lampioni, un sistema di panchine curvilinee, e di masse arboree componevano un gioco di citazioni delle storie che in quella piazza si sono consumate. Giorgio Lombardi era uno dei giovani architetti pi dotati della citt. Era appassionato del suo mestiere e soprattutto dellintelligenza dellurbanistica. Ed a queste sue passioni viene oggi dedicato un corposo volume dal titolo Giorgio Lombardi - Luomo e larchitettura edito da Marsilio, nota casa editrice veneziana, che stata laltra citt di Giorgio, il luogo dove ha a lungo insegnato e progettato e dove scomparso, a 64 anni, il 15 dicembre del 2006.

A leggerlo in controluce, in sottotesto, questo documentato e arioso libro la storia della fortuna prima e della decadenza poi della scienza urbanistica nel farsi delle citt. Lombardi ha lavorato in tutto il mondo. Negli anni novanta divenne, nel suo settore una vera urban star. Progett il recupero degli spazi urbani di Potsdam e di Baghdad, di Cuzco e di San Salvador, di Santo Domingo e di Quito e dei centri minori di Croazia e di quelli in America Latina, e di Bogot e di Cartagena de las Indias. Lavorava con la gente che incontrava. Sapeva che nulla avrebbe avuto successo senza il consenso degli abitanti ai quali voleva rifare la citt, riqualificare il modello di vita, il modo di abitare. Considerava lurbanistica la prima delle scienze umane e ne aveva una fiducia cieca, perch dotato di una rara intelligenza della comprensione delle cose e di un esclusivo talento di lettura della storia urbana. La sua formazione avvenne qui da noi dove fece il liceo, divenne adulto, e comp, su incarico di Benevolo e Bazoli, quindici anni di altissimo apprendistato divenuto ben presto autonomo esercizio di unarte applicata al territorio. Nel libro, fra le molte testimonianza di architetti di ogni parte del mondo, vi sono, per il tempo bresciano, una memoria di Ettore Fermi e un lungo saggio che Leonardo Benevolo ha scritto prima di morire. Racconta gli anni dal 65 allOttanta, quando la Brescia dellassessore Luigi Bazoli gareggi con la Bologna dellarchitetto Pier Luigi Cervellati nella gestione di due uniche esperienze urbanistiche. Per Brescia non fu solo linvenzione di San Polo, fu ancora pi significativa lidea di usare il metodo San Polo per riqualificare il Carmine e il centro storico. Lombardi ebbe questo incarico: comperare e restaurare edifici fatiscenti per restituirli, nuovi per luso, alla citt. Con Benevolo Lombardi far poi il piano regolatore di Urbino, ed emigrer definitivamente a Venezia quando capir che a Brescia la stagione dellinnovazione era conclusa. Prima progett e in parte gest il bel progetto di sistemazione delle quattro piazze centrali, condizione privilegiata dei centri storici in Italia, e di via San Faustino. La pensilina di piazza Rovetta era il simbolo di quel progetto e della sua concezione della bellezza urbana nella sua convinzione progettuale: una costante fiducia alla ricerca di soluzioni possibili, come scrive nel libro Cesare De Michelis, convinto, sempre, che la sua architettura non doveva, n poteva arrendersi alla propria impotenza.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news