LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Aumentano di 20 volte gli illeciti negli appalti l'evasione a un miliardo
LUCA SERRAN
22 marzo 2017 LA REPUBBLICA




UN autentico boom di illeciti riscontrati durante le assegnazioni di appalti pubblici, con un aumento del 2.624% rispetto all'anno precedente, e una generalizzata, esponenziale crescita dei reati legati alla gestione del denaro pubblico.

Il bilancio della Guardia di Finanza sull'attivit nel 2016 in Toscana offre ancora una volta un ritratto di luci e soprattutto zone d'ombra, la fotografia di un territorio in cui piccoli e grandi truffatori, bande di furbetti e grosse organizzazioni criminali continuano a tessere trame nonostante la raffica di controlli messi in campo. Se le verifiche nel settore degli appalti pubblici hanno prodotto numeri da record individuate assegnazioni irregolari per un totale di circa 187 milioni di euro- in forte aumento risultano anche i casi di danno erariale (+126%), le frodi sui contributi elargiti dalla Comunit europea, dallo Stato e dagli enti locali (+200%) e le confische patrimoniali antimafia, passate da 7,8 a 80 milioni di euro (+980%).

Sono numeri che si spiegano anche con il maggior impiego di risorse destinate allo scopo, su input del ministero commenta il comandante della Guardia di Finanza della Toscana, il generale di divisione Michele Carbone - cifre come queste ci dicono inoltre che i controlli si fanno e funzionano, che si fa di tutto per impedire gli illeciti. Riguardo la raffica di denunce per reati contro la pubblica amministrazione per sperpero di denaro pubblico, il comandante conferma: Nel 2016 sono esplosi gli indici delle condotte illecite rispetto all'anno precedente, un andamento in linea con quello nazionale dovuto all'azione costante di monitoraggio della spesa pubblica. Non smentiscono il trend i dati sui casi di corruzione, concussione e peculato, aumentati del 50%.

Diverse le indagini svolte a tutela del bilancio pubblico. La pi clamorosa l'operazione "Affittopoli", - l'inchiesta coordinata dalla procura regionale della Corte dei Conti - con la quale stato scoperto un danno erariale provocato al Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo da parte della Soprintendenza di Firenze, per aver affittato ai dipendenti 70 appartamenti in zone esclusive di Firenze e Prato (compresi Giardino di Boboli, Palazzo Pitti e le Ville Medicee della Petraia e di Poggio a Caiano), a prezzi stracciati rispetto a quelli di mercato. Sul caso sono ancora in corso accertamenti, in vista di un processo contabile che appare sempre pi probabile.

Nel bilancio di un anno di attivit della Guardia di Finanza non mancano anche gli evasori fiscali e i finti poveri, questi ultimi il 100% in pi rispetto al 2015 con la scoperta di esenzioni indebite solo per i ticket sanitari per 111mila euro. Sul versante evasione si registrano gli unici dati in ribasso, frutto per della riforma che recentemente ha innalzato le soglie penali: nel solo 2016 i finanzieri hanno infatti scoperto 658 persone completamente sconosciute al fisco, e una base imponibile sottratta all'erario di circa 1 miliardo e 170 milioni di euro. Stabili le cifre relative agli scontrini fiscali: in un caso su quattro sono saltate fuori irregolarit, con picchi registrati pi nelle periferie che nei centri storici.

Sul fronte del lavoro sono state individuate mille persone impiegate al nero o assunte in modo irregolare, mentre su quello della lotta al traffico di stupefacenti sono stati sequestrati circa 460 chilogrammi di droga. Anche in provincia di Firenze il bilancio della Finanza registra un deciso aumento sotto diverse voci. Tra i dati spiccano quelli sul contrasto ai reati societari e fallimentari, al riciclaggio, all'usura, all'abusivismo finanziario e alle truffe ai danni dei risparmiatori: 138 le persone denunciate, 9 gli arresti. Massima attenzione durante tutto il 2016 stata data alle verifiche nei capannoni- alveare, in particolare nella zona dell'Osmannoro e nell'empolese. Nei 17 capannoni controllati sono stati trovati ben 78 lavoratori in nero e altri dieci irregolari in Italia.




news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news