LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Catacombe ebraiche: s al recupero
Paolo Brogi
CORRIERE DELLA SERA cronaca Roma 27LUG2005

Un chilometro di cunicoli, due grandi bracci cimiteriali che s'intrecciano sottoterra nei dintorni di Villa Torlonia a due diverse profondit, 5.000 sepolcri tra bracci principali e secondari con la rilevante novit di ambienti affrescati. E, come sostiene l'archeologo olandese Leonard Rutgers, l'ipotesi pi suggestiva: le catacombe ebraiche che risalgono al I secolo d.C. sarebbero le pi antiche e avrebbero fatto da modello per quelle cristiane.
Trovate nel 1918, dimenticate per anni e anni fino alla riscoperta del 1988 quando in esecuzione al Concordato tra Vaticano e stato italiano vennero affidate alla sovrintendenza archeologica di Roma, le catacombe ebraiche sulla Nomentana si apprestano a diventare finalmente una delle nuove meraviglie archeologiche di Roma. Stanziati dal ministero dei beipi culturali 1.440.000 euro con cui si aprir a settembre il cantiere di recupero. L'ha annunciato ieri, partecipando all^t presentazione della sesta Giornata della Cultura Ebraica (4 settembre), il ministro Rocco Buttiglione.
Con quelli di Vigna Randanini e quel poco che resta a
Monteverde - spiega l'archeologa Maria Rosaria Barbera che con l'architetto Marina Magnani si occupa delle catacombe ebraiche - questi cunicoli rappresentano certamente una delle strutture catacombali pi antiche di Roma. Come auspicio per la prossima giornata della cultura ebraica del 4 settembre, dedicata quest'anno alla cucina, non ci poteva essere niente di migliore. Previsti per quel giorno a Roma insieme alle tradizionali visite guidate al Tempio maggiore, al Tempio Spagnolo, al Tempio dei Giovani e al Museo Ebraico anche degustazioni di cibi delle varie tradizioni ebraiche in via del Tempio arrangolo con via Catalana, precedute da una lezione di cucina a cura dell'Adei-Wizo. Mostra e assaggi anche al centro di cultura Pitigliani di via Arco dei Tolomei. Insomma via libera in quella giornata alla degustazione di piatti come aliciotti con l'indivia, il babaganush (salsa di melanzane) o il piccantissimo pesce achraimi.
Ma intanto don le catacombe prende corpo un nuovo circuito di beni ebraici che prevede per i prossimi mesi l'inaugurazione del nuovo Museo Ebraico presso il Tempio Maggiore (22 novembre), la posa della prima pietra del nuovo Museo della Shoah sulla Nomentana in occasione della ricorrenza del 16 ottobre, l'apertura infine in via Santa Maria del Pianto 1, nel cuore del Ghetto, di un Jewish Point in grado di fornire indicazioni sui percorsi fruibili dei beni ebraici a Roma. Compresi, presto, i cunicoli sulla Nomentana che finalmente escono dal dimenticatoio in cui erano stati relegati.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news