LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENETO-Carabinieri sequestrano false opere d'arte attribuite a celebri artisti del '900
www.artemagazine.it, 03/03/2017

Sono 21 le opere contraffatte, attribuite a noti artisti come Picasso, Vedova, De Chirico, Guttuso o Sironi, recuperate dai Carabinieri del nucleo Tutela patrimonio culturale di Venezia. Dieci le persone denunciate



Sono state sequestrate dai Carabinieri del nucleo Tutela patrimonio culturale di Venezia, in alcune province del Veneto, 21 opere contraffatte attribuite a noti artisti del '900, da Picasso a Vedova, De Chirico, Guttuso o Sironi, accompagnate da false autentiche. Le opere d'arte avrebbero dovuto essere immesse sul mercato illegale. In particolare i carabinieri hanno trovato nell'abitazione di due vicentini, padre e figlio, che sono stati denunciati, un piccolo disegno incorniciato in studio e sui cavalletti tre grandi dipinti ancora da finire: quattro opere false pronte a essere immesse sul mercato 'parallelo' dell'arte con le firme il primo di Pablo Picasso e di Gianfranco Pardi gli altri tre. Altre 17 opere, falsamente attribuite ad artisti del '900, sono state ritrovate disseminate tra Veneto e Friuli e in una casa d'aste austriaca, non indagata, pronte per essere vendute come autentiche.

Le indagini sono state avviate nel dicembre scorso dal Nucleo Tutela Patrimonio culturale, sulla base anche di segnalazioni giunte dalle diverse realt territoriali dei carabinieri. Per questa operazione ci si avvalsi della collaborazione dell'Interpol e delle Fondazioni di riferimento di alcuni artisti.
Dieci persone sono state denunciate a titolo diverso per ricettazione e contraffazione di opere d'arte. Queste persone non sono risultate collegate tra loro, ma si muovevano, secondo quanto emerso dagli accertamenti dei carabinieri, in quel mondo "inquinato e parallelo" delle opere d'arte, non collegato al mercato d'arte certificato, che avrebbe nell'area del Nordest una attivit di un certo peso.
"Un mondo - come sottolineato dal comandante del Nucleo di Venezia, Magg. Christian Costantini - dove il valore del mercato importante". Nessun gallerista o rappresentante di case d'asta invece coinvolto nelle indagini. Il valore stimato dei dipinti e disegni, qualora commercializzati come autentici, di circa un milione di euro.

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, complimentandosi per la riuscita di questa operazione ha dichiarato: "Per le opere d'arte, peggio della contraffazione c solo il trafugamento. Il Nucleo Tutela Patrimonio Artistico di Venezia ha messo a segno una grande operazione. Bravi e grazie al Comandante del Nucleo e ai suoi uomini, che hanno anche mandato un segnale forte: in Veneto il crimine, di qualsiasi tipo esso sia, ha vita difficile, nonostante chi lo combatte debba farlo con pochi uomini e pochi mezzi. "Oltre al gravissimo danno artistico - ha aggiunto Zaia - i nostri Carabinieri hanno anche dato un colpo mortale ad una truffa che avrebbe fruttato ai malfattori un milione di euro di proventi illeciti". "Da Venezia, capitale mondiale dell'arte - ha poi concluso il governatore veneto - partito oggi un segnale di grande significato universale".

Anche il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha ringraziato i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia con il loro comandante Christian Costantini. "Complimenti ai Carabinieri e a quanti si sono impegnati in questa importante operazione di contrasto al traffico illecito di opere contraffatte - ha dichiarato Brugnaro - Con il vostro lavoro avete stroncato il malaffare ripristinando la legalit come ci viene richiesto dai cittadini".



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news