LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano, piazza Duomo. Le palme sono un belletto, alla piazza servono panchine
Anna Scaravella - Giangiacomo Schiavi
Corriere della Sera - Milano 25/2/2017

Caro Schiavi,

nelle discussioni intorno alle palme di piazza Duomo si parla molto delle palme e molto poco delle palme rispetto alla piazza o in rapporto al Duomo. Ma limitarsi al tema palme s-palme no come indicare la luna e guardare il dito. Una piazza fatta di proporzioni che sono date dai volumi. Va vista nel suo insieme. Quella disposizione arborea non entra in rapporto coi volumi, gli spazi, il Duomo e la statua, pregiudicandone le proporzioni. un belletto. Ma non tutta colpa delle palme. Quelle di cui si parla non sono nemmeno africane, arrivano dalla Cina. In Europa ci stanno ormai bene. successo anche a Milano, in piazza Duomo: ma eravamo in pieno Liberty, un secolo fa. Epoca in cui esplodeva il collezionismo botanico ed in quellatmosfera estetico-naturalistica che si importava e si esponeva esotismo a piene mani.

Le citazioni proposte senza farci capire che il tempo passato, rischiano di diventare riproduzioni fotografiche. Nelle citazioni in letteratura si mettono le virgolette, che come mettere uno spazio tra ieri e oggi. E dunque perch proporre letteralmente quello che cera un secolo fa, cio le palme, e non quello che potrebbe starci meglio? Per capire cosa, proviamo a pensare in modo semplice, con due domande. La prima: cosa serve alla piazza? Serve camminarci bene sopra. E dunque un bel lastricato proprio l, in quel luogo, ma proporzionato e che connette gli spazi con la storia (che molto lastricata) della piazza italiana classica. La seconda: cosa serve alle persone in una piazza? Ombra, nel caso. E quindi perch non mettere veri alberi? E sempre l, nel luogo occupato dalle palme. Infine, serve anche guardarla, la piazza. Godersela, non solo seduti in modo precario sui gradini del Duomo, come accade oggi. Per pensare e guardare occorrono le vecchie buone panchine, ecco cosa serve.
Anna Scaravella

Cara Scaravella,

dovrei dire: non aggiungo altro alle parole di unautorevole paesaggista. A parte qualche riserva personale sul gusto estetico della Soprintendenza; a parte che incendiare le palme e ogni altra pianta da imbecilli, come vandalizzare i muri; a parte che uno sponsor non ha libert di fare quel che gli pare (e se avesse voluto seminare mazze di tamburo?); a parte che il Comune poteva essere pi avveduto: perch Starbucks s e Renzo Piano no? Tanto per dire, io le palme le avrei messe in piazza Lima...
Giangiacomo Schiavi



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news