LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Affittopoli a Palazzo San Giacomo. Pochi euro per una casa del Comune
Fabio Postiglione
Corriere della Sera - Roma 21/2/2017

La Corte dei conti accende i riflettori sul patrimonio immobiliare dellamministrazione

Sono circa 30 mila le abitazioni di propriet pubblica per i quali il canone irrisorio

NAPOLI. In lontananza i contorni sinuosi dellisola di Capri. A sinistra Sorrento, i monti Lattari con le vette appena innevate, il colle SantAlfonso di Torre del Greco. Il Vesuvio con il Lungomare di Napoli e il Castel dellOvo. Il sole che di prima mattina bussa alle finestre della balconata che affaccia su via Posillipo. un bilocale in una zona di lusso che vale almeno 370mila euro e che pu essere affittato fino a 1.200 euro al mese. Ma la casa del Comune di Napoli dove si praticano prezzi al ribasso, con supersconti per i pi fortunati. scoppiata una nuova affittopoli in salsa partenopea con una lista lunghissima di appartamenti sui quali Palazzo San Giacomo e la Giunta di Luigi de Magistris, perdono ogni anno milioni di euro. Gi sabato il Corriere del Mezzogiorno aveva svelato che la Corte dei conti aveva aperto unindagine su diciotto immobili di prestigio, tra Palazzo Reale, Villa Pignatelli e la Floridiana, quasi tutti della Sovrintendenza ai beni artistici e culturali, sui quali vi sono accer-tamenti poich i canoni di locazione non sono giusti, cio totalmente fuori mercato e fanno perdere allente statale 240mila euro ogni anno.

Ma la punta di un iceberg sommerso da un mucchio di carte e faldoni che via via stanno emergendo dopo numerosissime segnalazioni anonime ad inquirenti ed investigatori. Sono mancati guadagni e quindi potenziali danni erariali sui quali Procura contabile, diretta da Michele Oricchio e coordinata da Michael Sciascia, sta stringendo il cerchio grazie a resoconti dettagliati degli uomini della Guardia di Finanza del comando provinciale di Napoli. Unindagine che ha cifre da capogiro e che porta alla luce, pagina dopo pagina, inefficienze e disorganizzazioni che provocano uninfruttuosa gestione del patrimonio immobiliare. Questo quanto sostengono i magistrati di via Piedigrotta che hanno tra le mani un elenco di oltre 30mila abitazioni e 300 condomini. Ebbene, giusto per far comprendere immediatamente il senso di quanto si sta palesando sotto gli occhi degli investigatori, per quellabitazione vista mare a Posillipo di propriet del Comune di Napoli laffittuario paga 39 euro e 3 centesimi, che versa ogni mese con un bollettino postale intestato al Comune, gestione servizi immobiliari. Una cifra talmente irrisoria che si potrebbe addirittura pensare di pagare la quota per tutto lanno in una sola rata: 470 euro, comprensivi di 1,50 centesimi da versare alle Poste italiane. Quanto basterebbe, insomma, per il fitto mensile di un monolocale a chilometri di distanza da Posillipo. Un sogno che per molti inquilini privilegiati realt da almeno due decenni. Come per esempio prendere in affitto un bilocale nel cuore del Vomero, in via Morghen con 51,31 euro al mese, o in via dellEremo, con una vista mozzafiato su tutta la citt a poco meno di 40 euro. Per non parlare di via Cappella Vecchia, nella zona della movida di Chiaia, in piazza dei Martiri: una casa per tre persone a 11,12 centesimi al mese. E lelenco lunghissimo. Ci sono decine di appartamenti a Fuorigrotta, nella zona di via Leopardi che non superano i 120 euro di canone mensile. In un caso addirittura per un bilocale di circa 60 metri quadri il fortunato affittuario versa nelle casse di Palazzo San Giacomo meno di 10 euro al mese: 9 euro e 3 centesimi. Sono 60mila gli immobili del Comune, 30.495 sono abitazioni, 23.191 locali e depositi, 81 le scuole, 563 i rustici, 1.235 i terreni e 251 monumenti e chiese. Fino a cinque anni fa, linterno patrimonio del comune di Napoli era interamente gestito ed affidato alla societ di Alfredo Romeo, imprenditore attualmente indagato per concorso esterno in associazione camorristica. Dal 2012 in poi la gestione stata affidata alla societ Napoli Servizi che ha stilato la lunga lista degli sprechi e dei mancati incassi. La stessa che stanno redigendo finanzieri e magistrati della Corte dei Conti della Campania.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news