LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Anna Imponente, polo museale: Quelle case con affitti fasulli torneranno tutte ai napoletani
Fabio Postiglione
Corriere del Mezzogiorno 22/2/2017

NAPOLI. Tutti quegli spazi occupati fanno parte dei musei e devono essere recuperati, devono tornare ai cittadini napoletani. Quando ho letto dellinchiesta condotta dal vostro giornale sono stata contenta, uno stimolo perch siamo sulla stessa direzione e vogliamo le stesse cose. Anna Imponente, la nuova direttrice del Polo Museale della Campania, che ha deciso di intervenire dopo che il Corriere del Mezzogiorno ha svelato che ci sono almeno 18 abitazioni di prestigio fittate tra Palazzo Reale, Villa Pignatelli alla Riviera di Chiaia e il parco vomerese della Floridiana a cifre irrisorie, con canoni anche di 100 euro al mese. La Corte dei Conti della Campania ha aperto uninchiesta e delegato il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Napoli ad acquisire tutti i documenti per comprendere quali siano i termini contrattuali e le modalit di concessione, perch ogni anno la Sovrintendenza ai beni artistici e culturali perde almeno 250mila euro. Da agosto Anna Imponente dirige 28 musei della Campania, dallIrpinia al Cilento, dal Sannio a Caserta e Napoli. In precedenza si occupata della messa in sicurezza delle opere de LAquila dopo il terremoto, ed stata Sovrintendente in Abruzzo e nel Lazio, ma sono del Regno di Napoli, pugliese di nascita.

Cosa ha pensato quando ha letto che ci sono immobili di prestigio occupati nei musei che lei dirige?

Sapevo che cerano queste situazioni, ci sono anche in altre regioni, addirittura in Vaticano, ma non possono essere permesse. Allora mi sono personalmente messa in contatto con lAvvocatura dello Stato per avere un appoggio legale per tutte le azioni che sono da intraprendere per risanare, riportare e recuperare questi spazi alluso anche museale e quindi di tutti i cittadini napoletani.

Quante abitazioni sono occupate a canoni cos irrisori?

Sono le abitazioni di cui avete parlato voi nellarticolo (18, ndr ) oltre a quelle gi note per le quali si gi proceduto da qualche tempo.

Quali azioni sono necessarie affinch tutto possa tornare alla normalit?

Innanzitutto ho deciso di siglare un accordo con lagenzia del Demanio per la rivalutazione degli arretrati che gli occupanti dovranno versare allo Stato da subito.

Ci sta dicendo che chi occupa quegli appartamenti pagher secondo i prezzi di mercato?

Quanto pagheranno lo stabilir il Demanio grazie al calcolo preciso delle particelle che vengono occupate. I canoni devono essere rivalutati ai prezzi giusti, e anche io sono in attesa di queste percentuali.

Ma lei dove vive?

Posso dire che io personalmente, proprio in attesa della definizione della congruit dei canoni, ho rinunciato ad un antico privilegio, quello di avere un alloggio demaniale del Polo Museale per uso personale. Non ho la residenza a Napoli e quando sono qui per lavoro non usufruisco degli alloggi o di sedi, in attesa della rivalutazione dei canoni.

Quanto tempo occorre affinch la situazione possa risolversi?

Vogliamo presto recuperare questi spazi e ridarli ai cittadini: sono spazi museali. un mal comune che riguarda molti beni pubblici ma vogliamo navigare sulla giusta rotta.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news