LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Piazza Duomo violata
Cesare Giuzzi
Corriere della Sera - Milano 20/2/2017

Il blitz contro le palme a mezzanotte, i buchi nella sicurezza del luogo pi presidiato di Milano e il precedente del paracadutista che quattro anni fa si lanciato dalle guglie

Nel video delle telecamere di sorveglianza di piazza Duomo le sagome di due mezzi che somigliano a quelli della polizia compaiono solo per unistante. Sul margine sinistro, guardando verso il Duomo, dal lato della Galleria. Dalla qualit delle immagini non chiaro se si tratti davvero delle auto della polizia, ma l che di solito stazionano i mezzi che sorvegliano larea intorno alla Cattedrale. Lunica certezza che sabato sera e domenica notte non sono arrivate chiamate ai centralini delle forze dellordine, n tantomeno ai vigili del fuoco, per segnalare lincendio della palma di piazza Duomo.

Eppure, sempre nei video delle telecamere diffusi ieri dal Comune (dove si vede un gruppetto di ragazzi allontanarsi dalle aiuole) si notano anche molte altre persone: passanti, turisti, e un operatore Amsa su un camion per la raccolta dei rifiuti. Del resto lincendio s sviluppato pochi minuti dopo la mezzanotte (il filmato delle 00.04) quando la vita intorno al Duomo era ancora attiva.

Nessuno per chiama il 112. Eppure di fronte alle fiamme, pi che a una lite o a unaggressione, di solito sono molte le persone che chiamano ai numeri di emergenza. Quello che per colpisce che nel luogo pi presidiato di Milano sia stato possibile che qualcuno vandalismo, bravata o gesto politico che sia abbia dato fuoco a un albero senza che nessuno desse neppure lallarme. Neanche le forze dellordine, che certamente in zona di solito non mancano.

Una piccola falla nella sicurezza che ricorda quella dellestate di quattro anni fa quando Maurizio Di Palma, appassionato di imprese estreme, si lanci con un paracadute dalle guglie del Duomo. Ma era un gioved mattina, alle 6.48 e il tutto non dur che una manciata di secondi. Stavolta si trattato di un sabato sera, e anche se lincubo Isis sparito dai media da qualche settimana, il rischio di attentati sempre altissimo. Basta guardare alle barriere di cemento armato messe allingresso della piazza dopo lattentato di Berlino, per ricordare come i piani di polizia e carabinieri non sono cambiati. Ma cosa prevede il dispositivo di sicurezza messo a punto per piazza Duomo? Intanto occorre fare una distinzione: in caso di manifestazioni, eventi religiosi o di qualsiasi altro appuntamento particolare, Questura e Prefettura mettono a punto un piano particolare, studiato in maniera specifica per loccasione. E, come gi accaduto, il piano pu prevedere anche la chiusura delle stazioni della metropolitana o, come accaduto a Capodanno, varie zone di filtraggio degli spettatori.

Nel caso di sabato sera parliamo di un episodio avvenuto in una situazione ordinaria. Il piano di vigilanza strutturato su vari livelli ed piuttosto flessibile. Il primo prevede limpiego (giorno e notte in base alle disposizioni) di pattuglie a piedi. Di solito si tratta di agenti del commissariato Centro di piazza San Sepolcro, della compagnia Duomo dei Carabinieri, del Reparto Mobile della polizia o del Battaglione dei carabinieri. Questi ultimi compongono anche il cosiddetto nucleo riserva, ossia i blindati che di solito stazionano ai lati della piazza (lato Galleria o Arengario).

Si tratta di equipaggi pronti per essere impiegati in tutta la citt in caso di eventi di ordine pubblico o di emergenze particolari. Di solito si tratta di una quindicina di agenti o carabinieri che vengono impiegati anche per la sorveglianza a piedi. In pi ci sono i mezzi dei militari, in questo caso pattuglie dinamiche a piedi o a bordo delle jeep che si muovono su tutto il perimetro. Poi ci sono le volanti della polizia e le gazzelle dei carabinieri (e anche la polizia locale) che nei loro percorsi stabilmente si muovono intorno al Duomo. Ed esistono pattuglie che hanno il compito speciale di sorvegliare i luoghi sensibili. Infine ci sono decine di uomini e donne in borghese (vigili compresi) impegnati in vari servizi ogni giorno: antiterrorismo, antiborseggio, antidroga, antiabusivismo.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news