LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - La ricetta del sindaco "Gli operatori privati creino un consorzio per gestire il parco"
19 febbraio 2017 LA REPUBBLICA



SINDACO Nardella, Renzi aveva promesso che se non avesse rimesso a posto le Cascine non si sarebbe ricandidato a sindaco: lui a suo modo ha mantenuto la promessa. Lei soddisfatto del parco oggi?

Siamo a met, forse a due terzi. Abbiamo fatto passi da gigante negli ultimi 5 anni tra la giunta precedente di Renzi e quella attuale. Diciamo che siamo in cammino. E i soldi non mancano. Stiamo facendo un grande sforzo sulla pulizia e sul verde, abbiamo ripiantato 440 alberi grazie al contributo di Esselunga. Stiamo per spendere 20 milioni di euro oltre ad altri 60 milioni per completare l'Opera. Una sfida enorme che vogliamo concludere per la fine del mandato. E se siamo bravi per quella data saremo pure partiti con i lavori della linea 4 della tramvia, Leopolda-Piagge.

Cominciamo dall'ingresso. Piazza Vittorio Veneto oggi parecchio confusionaria. Come la renderete la nuova porta delle Cascine?

Ne stiamo discutendo con la Soprintendenza. Quello che ci hanno sempre contestato architetti e urbanisti che il parco sia impermeabile alla citt: entro la fine del mandato, estate 2019, piazza Vittorio Veneto torner ad essere un tondo pedonale, com'era nel disegno ottocentesco del Poggi. Ci si arriver da un grande viale pedonale largo circa 10 metri, in pratica un corridoio che conduce a Corso Italia. Libereremo il parco. Ne rilanceremo la prospettiva. un progetto da 2,5 milioni di euro. Ci sar un nuovo arredo urbano, la porta delle Cascine avr un'immagine pulita. Che poi il modo per continuare a portare i fiorentini e attrarre anche turisti.

Oltre al ristorante Fosso Bandito ancora nulla stato fatto sul Fosso Macinante.

E che fine hanno fatto i lavori che avevate annunciato sul vecchio Meccan?

Abbiamo due grossi interventi in partenza.

Sul Fosso Macinante spendiamo 5 milioni di euro per rifare il sistema fognario e impedire che ci vengano scaricate le acque scure, il primo lotto gi finito.Sul Meccan: al suo posto un'area verde e un chiosco pagoda dove metteremo servizi informativi e un bagno pubblico .

La prostituzione e lo spaccio di droghe assediano il parco anche di giorno, basta passare su viale degli Olmi. Un tempo si pens alla cancellata, alla vigilanza notturna. Come pensate di risolvere il problema?

Dopo l'estate accendiamo 4 nuove porte telematiche. Riteniamo possano essere un buon deterrente contro questi fenomeni: chiunque passa sotto le porte telematiche potr essere registrato. Aumenteremo le telecamere. Poi abbiamo chiuso l'accordo con la Forestale per il pattugliamento a cavallo, ogni giorno. Niente vigilantes, le forze dell'ordine fanno un gran lavoro .

E cosa dice delle luci a led nei vialetti che si accendono al passaggio? Chi le ha sperimentate racconta che non funzionano.

C' la fauna, non possiamo mettere luci troppo forti e sempre accese. Rifaremo gli impianti a led sul viale dell'Aeronautica. Il punto che le Cascine devono vivere.

E i privati? All'estero le fondazioni gestiscono i parchi, perch qui no? Lei aveva parlato di un soggetto unico per il parco, la Fiera e il teatro. E oggi? Le Mulina sono un flop, l'Indiano peggio.

Non possiamo fare fondazioni n creare nuove societ. Quello del soggetto unico rimane ancora un discorso di prospettiva ma nell'immediato penso ad altro: i privati che operano nel parco si consorzino, creino un'associazione. Dal Fosso Bandito al circolo del tennis, dalle Pavoniere a chiunque gestisca l'Indiano, su cui aspettiamo l'ok della Soprintendenza, e le Mulina, su cui attendiamo il Tar ma poi dobbiamo fare in fretta. Siamo pronti a fare coi privati come Comune un accordo per la gestione del parco, della manutenzione, della promozione, degli eventi.

Che fine ha fatto l'idea della ruota panoramica?

La Soprintendenza non d'accordo. Ma credo che il tema di un'attrazione esista. Con il festival rock del Visarno quest'anno portiamo 200 mila persone: ci sono gi 8 mila biglietti venduti all'estero e nomi enormi, dai Jamiroquai agli Aerosmith. Conto parecchio sui nuovi ristoranti che apriranno: al teatro dell'Opera c' la gara in corso, faremo una bella cosa alla palazzina Ex Fabbri: spazi di coworking e produzione culturale con un ristorante e informazioni turistiche. Devo ammettere che finora il centro visite non ha funzionato come volevamo. Ci riproviamo anche allo Sferisterio con i locali estivi del centro. Sto cercando un soggetto in grado di rilanciare anche la mia vecchia idea dei pic nic domenicali nel pratone.

(e.f.)



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news