LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, S. Maria Novella. E dietro il quadro spunta laffresco
Valeria Ronzani
Corriere fiorentino 12/2/2017

In Santa Maria Novella un lungo restauro restituisce opere medioevali nascoste dalle pale daltare

Dieci anni possono sembrare molti, ma non cos se stiamo parlando di unimpresa che ci restituisce affreschi trecenteschi considerati perduti. Contribuendo alla nostra conoscenza con alcuni degli studi pi importanti degli ultimi anni sulla pittura medievale e del primo rinascimento e riconsegnandoci unimmagine inedita dello scrigno di capolavori che Santa Maria Novella.

Ieri mattina sono stati presentati per la prima volta al pubblico gli affreschi ritrovati dietro alle cinquecentesche pale di altare, dal 2005 mosse per essere restaurate, scoprendo gli affreschi preesistenti. I ritrovamenti ci suggeriscono unidea della basilica precedente allintervento di Giorgio Vasari che, dal 1565, fu volto ad adeguare laspetto della Chiesa alle norme post-conciliari. Un aspetto, come sottolineano molti studiosi coinvolti, che doveva essere ben diverso. Per arrivare a tale risultato (i ritrovamenti proseguono) c voluta unimportante sinergia fra Comune, Ministero dei Beni culturali, universit, e Fondo Edifici di Culto del ministero dellinterno. Prima dello svelamento dei ritrovamenti si tenuta la presentazione di una raccolta di studi, curata da Anna Biseglia, responsabile del quartiere di Santa Maria Novella per la soprintendenza, che fa il punto sui risultati e le questioni ancora aperte. Edita da Mandragora e corredata da molte tavole, dedicata a Luciano Bellosi, che per primo intu limportanza di ci che si andava scoprendo e azzard unattribuzione confermata dalle indagini successive, Bruno di Giovanni. Lui e Stefano fiorentino sono le due personalit che pi qui si delineano. Oltre allaffresco de LArcangelo Raffaele e Tobiolo tra San Rocco e SantAgostino , ritrovato sotto la tela di Jacopo Ligozzi nel sesto e ultimo altare della navata destra, ricondotto da Anna Padoa Rizzo al Botticini. Le tavole cinquecentesche sono state dotate di un complesso sistema di cerniere che permette di spostate il dipinto per svelare a comando i tesori sottostanti. Cos, ci anticipa un soddisfattissimo padre Daniele Cara, responsabile dellOpera di Santa Maria Novella, si sta valutando di lasciare le cornici aperte qualche giorno a settimana, per consentire ai visitatori di godere dei ritrovamenti. Che a loro volta hanno consentito, attraverso ricerche di archivio, di identificare affreschi staccati, ora in altra sede, provenienti da Santa Maria Novella e che si cercher di ricollocare in chiesa. Bruno di Giovanni certamente la personalit che pi si arricchisce. Prima era noto pi per le sue burle e per essere amico di Buffalmacco. Ma Vasari stesso ne tesse le lodi, e infatti coprendo il dipinto lo ha salvato, sottolinea Fulvio Cervino delluniversit di Firenze (come successo per la Trinit di Masaccio, ndr). I suoi Martiri tebani , commissionato da un militare, quasi un inno alla produzione armigera fiorentina (tra le pi importanti in Europa). unopera splendente, rilucente di placche metalliche ammirata da Vasari. Secondo una consuetudine decorativa fino a ora ritenuta prettamente senese. Stefano fiorentino invece lartista erroneamente ritenuto a lungo nipote di Giotto. Tutti questi artisti prosegue Cervino mostrano la consapevolezza che si poteva fare architettura anche con la pittura. La chiesa allora doveva essere molto pi luminosa, decorata e colorata, una vera cattedrale gotica. Doveva essere bellissima tutta affrescata, sospira padre Cara.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news