LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mariani, gli Ornaghi e il Meroni. Lissone apre la sua memoria
Marco Mologni - Rosella Redaelli
Corriere della Sera - Milano 12/2/2017

La Biblioteca del mobile e i primi artigiani che crearono lindustria brianzola

Lissone C il disegno acquarellato di un armadio dalle forme rococ con riportati a matita i termini francesi di glace e verrerie , il progetto di una camera da letto floreale, una culla dalle forme neogotiche, poltrone, tavolino e canap per lo studio dellIllustrissimo Principe Borghese. uno scrigno della memoria quello esposto da ieri a Palazzo Terragni nella centralissima piazza Libert a Lissone. Per la prima volta escono dalle cassettiere del Fondo antico della Biblioteca del mobile oltre 250 disegni realizzati tra la fine dellOttocento e gli anni 40 del Novecento da alcuni dei pi importanti mobilifici che hanno segnato la storia economica della citt del mobile.

Abbiamo voluto valorizzare parte del patrimonio della Biblioteca del mobile che rappresenta un unicum in Italia spiegano Daniela Lauro e Maurizio Parma, curatori della mostra . Si tratta di una biblioteca di consultazione (attualmente aperta solo su appuntamento al secondo piano di piazza IV Novembre, ndr ) che raccoglie 400 volumi dalla met del Settecento dedicati agli aspetti pi tecnici dellarredamento e 7 mila illustrazioni e disegni.

Listituzione nasce nel 1941 dalla donazione del materiale raccolto dalla prima scuola professionale di disegno e intaglio fondata nel 1878 a Lissone per formare gli artigiani e trasformarli in specialisti del mobile. Erano gli anni della nascita dei primi grandi mobilifici come attesta un documento della Camera di Commercio che registra nel 1887 la presenza di cinque mobilifici a ridosso della ferrovia tra cui la ditta Mariani Felice, i Fratelli Ornaghi, la ditta Gatti Giovanni e il mobilificio Meroni e Fossati che contava 22 dipendenti e 800 lavoratori a domicilio. Proprio il lascito dei mobilifici storici costituisce il nucleo del Fondo antico della Biblioteca del mobile e racconta levoluzione del gusto e degli stili nellarredo della casa.

In mostra ci sono cos i primi disegni a mano, rifiniti ad acquarello che erano spesso utilizzati come catalogo di vendita, ma anche i progetti speciali pensati per arredare le grandi ed eleganti ville di delizia in Brianza.

S e la maggior parte dei disegni sono anonimi, ci sono per anche alcuni nomi illustri dellarchitettura come Gi Ponti che con Tommaso Buzzi firma il progetto di poltrone e divani per il Salone dellarredamento di Roma del 1931, oppure i disegni futuristi di Mario Bacciocchi che immagina intagli di varie essenze per decorare una libreria con soggetti legati al mito della velocit.

Non ci sono solo i progetti di arredo per case private, ma anche quelli per negozi (tra cui Mani di fata e Barilla), cinematografi, la hall dellhotel Savoy , latelier di una modista.

Il percorso di visita si chiude con i disegni degli allievi della scuola di legno-arredo Meroni che hanno curato lallestimento della mostra che sar aperta fino al 26 febbraio (dalle 10 alle 12, da venerd a domenica anche dalle 15 alle 18. Ingresso libero).

Siamo orgogliosi di mostrare un patrimonio cos importante per la storia della nostra citt commenta il sindaco Concetta Monguzzi . Stiamo cercando i fondi per poter digitalizzare i documenti pi significativi e renderli cos fruibili da tutti.



news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news