LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trieste. Il Parco del mare divide i club nautici
Silvio Maranzana
Il Piccolo 26/11/2016

La Lega navale propone a Paoletti di affiancare altre attività. L’Adriaco vorrebbe dirottarlo sul terrapieno di Barcola

Mentre “radio-banchina” già rimanda il messaggio della possibile nascita di un Comitato anti-cubone per contrastare la realizzazione del Parco del mare sul Molo Fratelli Bandiera, le società nautiche che gravano sull’area della Sacchetta si spaccano nell’atteggiamento con cui guardano al progetto per ora però limitato a un rendering. Pierpaolo Scubini, presidente della Lega Navale, la società maggiormente coinvolta nell’operazione in quanto convive sullo stesso molo dove del resto in anni recenti ha anche costruito la palazzina servizi, informa di aver inviato proprio ieri la richiesta di un incontro con il presidente della Camera di commercio della Venezia Giulia, Antonio Paoletti, il “papà” del Parco del mare, e di aver inviato una memoria alla stessa Autorità portuale. La sua non è ufficialmente una posizione di contrarietà anche se dai discorsi che si fanno in Lega emerge come la collocazione ideale viene comunque considerata quella del Porto vecchio ritenuto più strategico per la migliore accessibilità via gomma e ferro.

«Siamo stati in gara per avere in concessione quell’area prima che venisse concessa a Italia Navigando - ricorda Scubini - e abbiamo tentato un nuovo approccio quando la concessione è passata a Trieste Navigando e allungata da 30 a 40 anni. Il nostro progetto era di creare un centro nazionale con corsi quindicinali per giovani provenienti da tutta Italia non solo nel settore della vela, ma anche del canottaggio, della motonautica, della pesca con la realizzazione di una foresteria. L’obiettivo che ora personalmente non ho abbandonato assieme alla Consulta regionale per le persone disabili e i loro familiari - continua Scubini - è quello della realizzazione di un Polo nazionale della disabilità che faccia perno su queste stesse attività sportive: avremmo bisogno di un capannone per il rimessaggio delle barche, di uno scivolo, di uno spazio a mare. Tutto però potrebbe coesistere anche con il Parco del mare, è questo che vorrei spiegare a Paoletti».

Chi proprio non lo vede bene il Parco del mare in quella collocazione è il presidente dello Yacht club Adriaco, Francesco Rossetti Cosulich. «Proprio perché l’area ha bisogno di una valorizzazione estetica - afferma - una costruzione di quel tipo andrebbe a peggiorare la situazione, oltre ad oscurare la vecchia Lanterna. È facilmente comprensibile come proprio la collocazione nettamente preferibile sarebbe quella sul terrapieno di Barcola o comunque un sito all’interno del Porto vecchio dove anche il prevedibile aumento del traffico veicolare creerebe molti meno problemi».

Opinioni differenziate tra le società del Molo Sartorio. Marco Penso, presidente della Triestina della Vela afferma di non conoscere il progetto, ma ritiene che «potrebbe indurre una risistemazione dell’intera area e creare un polo di forte interesse». «La zona ne uscirebbe certamente valorizzata», anche secondo Francesco Fegitz, presidente del Circolo canottieri Adria che vede il Parco del mare come «un bel progetto che farà crescere l’attrattività di Trieste». Una bocciatura arriva da Antonio Sofianopulo presidente di Sgt Nautica. «Il mio parere è negativo - afferma - soprattutto per due questioni: una è quella estetica perché stravolgerebbe l’area dal punto di vista paesaggistico, ma la seconda è che ritengo che in un’area così chiusa un cubone di quelle dimensioni
ridurrebbe letteralmente la circolazione dell’aria riducendolo lo spazio a una sorta di laghetto congestionato. Anni fa riuscivamo anche a far allenare i nostri canottieri all’interno della Sacchetta che oggi invece è tutta intasata di barche ormeggiate».



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news