LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SIRACUSA: Legambiente sul prg del capoluogo Troppo cemento, ignorate le osservazoni
Lucia Corsale
www.lasicilia.it, 26/07/2005




Il Consiglio comunale non prende in esame le osservazioni al piano regolatore generale presentate anche dal circolo Chico Mendes di Legambiente, e quest'ultimo, sperando nella riapertura del dialogo, organizza una conferenza stampa, per denunciare tutte le incongruenze ravvisate.

A presiedere all'incontro con i giornalisti, svoltosi nei locali dell'Arciragazzi, sono stati Paolo Tuttoilmondo, responsabile provinciale del predetto circolo e l'architetto Lilia Cannarella.
L'elencazione dei punti neri ravvisati nello strumento principe della pianificazione urbanistica stata preceduta da un'analisi generale del piano che, approvato in fretta e furia lo scorso anno, stato disconosciuto dallo stesso progettista Gabrielli.
Gli stridenti contrasti rilevati da Legambiente sono il frutto di due generi di riflessioni: una di carattere generale, scaturita dall'indicazione dei dati Istat, secondo cui, in Italia, poich ogni nucleo familiare inquilino, l'edilizia non pu pi essere il motore trainante dell'economia; l'altra, pi specifica, attiene all'inestimabile patrimonio archeologico, culturale e paesaggistico di Siracusa, la pi importante tra le colonie della Magna Grecia.
Tra le anomalie conseguenti a ci, Legambiente ha, dunque, annoverato, innanzitutto, l'espansione edilizia, di cui, nell'ambito del piano adottato, attraverso aree di edilizia residenziale pubblica, un numero eccessivo di comparti, nonch trasformando le residenze stagionali in quartieri residenziali stanziali, stata aumentata a dismisura la cubatura.
Per quanto concerne, poi, il parco delle mura dionigiane, la cui conservazione divenuta pi che mai un obbligo dopo l'inserimento del territorio nel patrimonio dell'Unesco, in esso sono stati previsti 5 comparti, con costruzioni per oltre 200 mila metri cubi.
Per quanto riguarda, inoltre, le zone T1 e T2, ossia le aree costiere, il piano prevede la realizzazione di strutture turistiche alberghiere, che, se diversamente pensate, non pregiudicherebbero gravemente l'assetto archeologico, geologico, e geomorfologico.
L'altro punto debole contestato da Legambiente riguarda la zona dei Pantanelli che, in seno al piano, oltre a non essere stata circoscritta alla zona comprensiva dei fabbricati, non stata allargata alla fascia di rispetto della riserva Ciane Saline in continuit con la zona E1. Altro scempio secondo Legambiente , poi, la sostituzione della pista ciclabile, prevista nell'ex cintura ferroviaria, con una strada rotabile. Legambiente, che, chieder la riapertura della discussione in Consiglio comunale, nel caso in cui il tentativo di interlocuzione dovesse fallire, presenter le osservazioni al Cru, a cui potrebbe far seguito il ricorso al Tar.







news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news