LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GALLARATE- La basilica ritrova luce: tolti i ponteggi ricompaiono i colori originali
Roberto Morandi
www.varesenews.it, 10/02/2017

La Basilica di Gallarate ritrova luce, giorno dopo giorno: succede dietro ai ponteggi del cantiere di restauro, ma dopo mesi di intensi lavori lavanzamento e la rimozione dei ponteggi inizia a offrire alla vista dei fedeli e dei cittadini gallaratesi la rinnovata veste e le vive cromie della decorazione. Se n accorto chi passato in Basilica negli ultimi giorni e ha potuto apprezzare la porzione in corrispondenza allingresso delledificio religioso, con la volta tornata luminosa, con i colori delloro e del blu.

Colori e luminosit che ci rallegrano e ci ricordano lesistenza di un patrimonio per cui dobbiamo ringraziare i gallaratesi che un secolo e mezzo fa scelsero il meglio per la basilica spiega monsignor Ivano Valagussa, decano della citt e parroco di Santa Maria Assunta. Il restauro qualcosa desiderato da tempo, fin dai tempi di monsignor Piantanida e poi con monsignor Carnevali: negli anni Ottanta fu restaurato il campanile, negli anni Duemila fu ripristinata la facciata e si torn a intervenire sulle coperture (con lintervento della ditta altoatesina Hell, specializzata in lavori in alta quota). Gli interventi allinterno si erano limitati invece ad alcuni affreschi, in attesa di mettere mano complessivamente alle enormi superfici interne (8500 metri quadri).

Il restauro ha ricordato ancora monsignor Valagussa stato reso possibile grazie ad un lascito che ci ha permesso di avviare lintervento, ora siamo chiamati anche a sostenere questo impegno importante. La parrocchia ha affiancato questo impegno storico-culturale a quello caritativo (85 le famiglie seguite su vari aspetti, oltre a quelle che ricevono aiuti in alimenti), come tiene a sottolineare proprio il parroco e decano della citt: Questo impegno anche dal punto di vista economico non fa venire meno limpegno della carit. Questo restauro un restauro di due mense, quella dellEucarestia e quella del povero:due mense che non possiamo separare.

Il restauro rappresenta un evento eccezionale per la sua portata storica e per la qualit e linnovazione che ne caratterizzano ogni singolo aspetto tecnico e scientifico. anche un progetto che la parrocchia ha deciso di raccontare passo passo, con una serie diniziative culturali che coinvolgono i fedeli, la cittadinanza, le associazioni e le scuole: la Basilica non solo come edificio religioso, ma anche come riferimento iconografico dellintera citt e monumento con una propria storia artistica ed architettonica densa di contenuti meritevoli di valorizzazione e di conservazione per tutte le generazioni gallaratesi presenti e future.

In questi mesi i lavori hanno interessato larea delledificio pi vicina alla controfacciata e ai tre portoni dingresso: le maestranze dellimpresa Gasparoli (che ha sede proprio a Gallarate) hanno curato la pulitura, riaggregazione e integrazione pittorica di dipinti, stucchi, dorature. In particolare la pulitura, che una delle operazioni pi delicate, ha previsto una estesa campagna di prove per mettere a punto le metodologie pi adatte: dopo una iniziale aspirazione delle polveri, la pulitura stata eseguita con impacchi di polpa di carta per estrazione sali solubili, carta giapponese e acqua distillata, gomme wishab o mollica di pane (senza lievito e sale) in relazione al diversificato stato di conservazione dei supporti. Un discorso a parte hanno richiesto gli stucchi con dorature, in diverse parti degradate o in fase di distacco. Si provveduto alla integrazione delle parti perdute con nuovi elementi realizzati a calco con gomme siliconiche.

il lotto campione, perch consente di verificare tutti i metodi di pulitura, quelli indicati e quelli che realmente si potevano utilizzare: ogni tecnica stata provata e campionata spiega larchitetto Angela Baila, direttore dei lavori. In alcuni casi solo una volta arrivati in alto con i ponteggi si sono potute verificare le reali condizioni della decorazione (anche perch molti interventi di restauro e integrazione in un secolo sono stati documentati su carta, ma altri erano sconosciuti).

Uno degli aspetti pi complessi negli interventi per lotti e su grandi superfici spiega Marco Gasparoli, direttore di cantiere della Gasparoli srl garantire creare una omogeneit dintervento, con la necessit di armonizzare le capacit e il modo di operare dei singoli restauratori (10-12 presenti in media ogni giorno sul cantiere, ndr). la difficolt di operare per lotti, una modalit che per necessaria per garantire luso delledificio.

Il lavoro di ripulitura e di restauro mirato ha consentito anche di riscoprire le dominanti rosacee delle colonne, che sono coperte di stucco luciod a imitazione del granito di Baveno, ma che fino ad oggi si presentano coperte da una intonacatura grigia (risalente al restauro del 1961 o a un intervento successivo: nei prossimi giorni, man mano che il ponteggio sar smontato, anche le colonne saranno visibili a tutti.

Seguendo lo slogan coniato per liniziativa del restauro (La Basilica parte di te) sono state avviate una serie di attivit che coinvolgono il tessuto umano del territorio gallaratese. Unapposita commissione parrocchiale ha strutturato ed incentivato la partecipazione attiva di studenti, associazioni e cittadini in un vero e proprio cantiere didattico che ha contagiato e stimolato la creativit e la progettualit di tante persone. Per quanto riguarda le scuole si registrata la partecipazione attiva di diversi istituti scolastici cittadini: il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, listituto Falcone, lIsis Andrea Ponti e listituto Gadda Rosselli, che hanno avviato alcune attivit di studio e di approfondimento su temi conformi alle linee didattiche e coerenti con il progetto di restauro della Basilica. Tra le iniziative gi svolte in questi ultimi mesi occorre evidenziare quella del settore Scuola Educazione Fai, realizzata a inizio dicembre, che sotto la guida degli studenti del Gadda Rosselli ha visto coinvolti 600 studenti delle scuole primarie cittadine nella visita della Basilica (vedi qui). Unaltra attivit degna di menzione la collaborazione degli studenti dellindirizzo grafico e fotografico dellistituto Falcone per la realizzazione del materiale di comunicazione destinato a veicolare i lavori di restauro. Ogni scuola superiore fornisce il suo contributo sulla base delle proprie competenze spiega Marina Bianchi, dirigente del Falcone e referente degli istituti per questo progetto.

Gioved 16 febbraio, in corrispondenza del completamento del ponteggio per lavvio del secondo lotto dei lavori di restauro della Basilica, la parrocchia Santa Maria Assunta ospiter Mons. Giancarlo Santi Direttore Ufficio Nazionale CEI beni culturali ed ecclesiastici che, in occasione di una conferenza, ci aiuter a presentare e commentare i risultati del primo lotto di lavori.

Allinizio del mese di marzo, inoltre, verr inaugurato il nuovo spazio museale ospitato nei locali ristrutturati di via Postcastello. Un luogo che verr messo a disposizione della cittadinanza per esporre e condividere lintero progetto del restauro della Basilica. Sar occasione di confronto, di approfondimento non solo degli aspetti storici e culturali legati alledificio ma anche delle tecniche innovative impiegate quotidianamente dallazienda.
Sar organizzata su due sezioni: da un lato la storia della basilica, il lavoro progettuale, il nuovo altare, dallaltro unarea dinamica che ospiter nel tempo laboratori e lavori svolti dalle scuole spiegano Lucia Rossi e Antonio Aliverti, della commissione della parrocchia.
Lo spazio museale di via Postcastello sar poi la sede da cui partiranno le visite organizzate finalizzate a far vivere il restauro al maggior numero possibile di cittadini gallaratesi.



news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news